F1: doppietta Ferrari al Gp Usa

Dopo tante polemiche sulla sicurezza delle gomme, il Gp di Indianapolis alla fine si è disputato con alla partenza le sole sei macchine equipaggiate Bridgestone. Le Ferrari confenzionano una doppietta facile ed il campione del mondo Michael Schumacher vince la prima gara del 2005, rilanciando parzialmente le sue ambizioni. Secondo Barrichello.

Al terzo posto il portoghese della Jordan Tiago Monteiro a un giro. Al quarto posto l’altra Jordan di Narain Karthikeyan. Quinta e sesta, nell’ordine, a due giri la Minardi di Christijan Albers e quella di Patrick Friesacher.

Michael Schumacher e Rubens Barrichello hanno anche rischiato la collisione, nonostante abbiano corso il gp degli Usa praticamente da soli.

I 150 mila spettatori di Indianapolis non hanno gradito: quando sui monitor del circuito è comparsa la comunicazione ufficiale del ritiro di Trulli, Raikkonen, Button, Fisichella, Alonso, Sato, Webber, Massa, Montoya, Villeneuve, Zonta, Klien, Heidfeld e Coulthard, in tribuna è comparsa una bandiera colombiana con la scritta ”interrompete questa cosa”.