Stupro Bologna: presi due nordafricani

Sarebbero due nordafricani (marocchini) i
responsabili delle violenze contro la quindicenne stuprata sabato pomeriggio in un parco pubblico di Bologna. Sono stati fermati nella notte e interrogati a lungo. Questa mattina alle 11 il questore di Bologna, Cirillo, terra’ una conferenza stampa per illustrare la svolta nelle indagini.

Secondo indiscrezioni sarebbe minorenne e avrebbe confessato uno dei marocchini fermati questa notte dalla polizia per lo stupro della 15enne sabato scorso al parco di Villa Spada a Bologna. Il giovane era ospite di una casa di accoglienza del capoluogo emiliano. L’altro complice, maggiorenne, era gia’ ricercato e avrebbe a carico precedenti per droga.



”Li abbiamo presi, e questa e’ la
risposta migliore”. Il Procuratore capo di Bologna, Enrico Di Nicola, non trattiene la soddisfazione per il fermo dei due uomini. ”Io stesso – ha continuato il magistrato – sono stato testimone dell’attivita’ degli investigatori della Squadra mobile, minuto per minuto. Ringrazio il dottor Torri e il dottor Nanei, dirigente della Squadra mobile, e i loro uomini che da sabato mattina fino a qualche minuto fa hanno lavorato senza risparmiare energie, insieme alla dottoressa Scagliarini. E’ un successo dovuto alle capacita’ e all’impegno degli investigatori”.