Hera e Meta salgono in Borsa

Hera e Meta salgono in Borsa sovraperformando il listino. A meta’ pomeriggio, mentre l’indice telematico galleggia, Hera segna un rialzo dell’1,39% trattata a 2,2175 euro, Meta dell’1,11% a 2,74 euro.

A risvegliare i titoli delle
due multi-utility dell’area emiliano-romagnola e’ stata la dichiarazione di Giulio Sapelli, presidente di Meta, secondo il quale l’annuncio della fusione tra le due realta’ verra’ dato ben prima della fine dell’estate.



Pur senza fornire previsioni sui risultati aggregati delle due societa’, Sapelli ha detto di prevedere investimenti di circa 800-900 mln di euro in tre anni. Tornando all’andamento dei titoli Piazza Affari va detto che quest’anno non si sono particolarmente distinti: Hera e’ salita del 35 d e meta e’ rimasta stabile (+0,37%), menter erano state protagonisite entrambe di veri rally nello scorso anno borsitico. Meta aveva incassato nel 2004 il 43,5%, Hera ioltre il 72%.