Modena: donne musulmane in piscina per un giorno

Per il quarto anno consecutivo il Comune di Modena, in collaborazione con la Comunità islamica di città e provincia, offre alle donne musulmane e alle loro figlie l’occasione di trascorrere una giornata in piscina nel rispetto della loro cultura e tradizione d’origine.

Domenica 26 giugno dalle 10 alle 16 alla piscina Dogali saranno disponibili una vasca coperta da 25 metri per gli adulti e una piccola per le mamme e le bambine. Per accedere alla vasca sono richiesti costume da bagno, ciabattine e cuffia di gomma. Per utilizzare gli armadietti è necessario un lucchetto personale, mentre per le docce e i phon è possibile acquistare tessere da 4 utilizzi per 50 cent o da 10 utilizzi per 1,20 euro.

Informazioni sulla giornata, che nelle passate edizioni ha coinvolto centinaia di donne e bambini, presso il Servizio sport del Comune di Modena (059 2032882) o la Comunità islamica (339 7570438).
L’ingresso alla piscina Dogali (viale Dogali 12, telefono 059 217525), costa 6 euro per gli adulti, 4 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni ed è gratuito per i bambini fino a 6 anni.

La giornata di nuoto ‘Sognando l’hammam‘ è organizzata dall’assessorato alle Politiche sociali, per la casa e per l’integrazione – Centro stranieri, dall’assessorato allo Sport, dalla Comunità islamica di Modena e provincia e da Alba – Associazione donne musulmane in Italia, in collaborazione con Società sportiva dilettantistica Dogali, Bruno Loschi, Modena Nuoto, Sea Sub, Pentathlon Moderno, Aics e Uisp.