Bologna: estate, garantite tutte le attività sanitarie

Reparti e sale operatorie sempre
aperti, garantite tutte le attivita’ di emergenza e urgenza, quella oncologica chirurgica e la continuita’ terapeutica, cosi’ come l’assistenza nel settore medico sia per acuti sia per lungodegenti.

Per l’estate 2005 il piano delle attivita’ previste, concordato tra Azienda Usl di Bologna e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, ha realizzato le tutte le sinergie possibili per evitare disagi ai cittadini e consentire agli operatori il dovuto periodo di almeno due settimane di congedo.

Cosi’ le attivita’ che subiranno una riduzione o una temporanea chiusura riguardano esclusivamente l’attivita’ programmata. Anche le sospensioni di prestazioni in un ospedale, comunque, non comporteranno la sospensione completa delle attivita’: e’ sempre prevista infatti la possibilita’ di curare i casi urgenti nello stesso ospedale o in altri dell’Azienda Usl o dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna.


Garantite poi tutte le attivita’ di emergenza e urgenza la continuita’ terapeutica e l’assistenza nel settore medico anche per gli altri sette ospedali dell’Ausl di Bologna (Bazzano, Bentivoglio, Budrio, Loiano, Porretta Terme, San Giovanni in Persiceto e Vergato) in rete tra loro e con gli ospedali Bellaria e Maggiore. La riduzione di alcune attivita’, infatti, verra’ fatta tenendo conto delle disponibilita’ offerte dalla rete di tutti i nove ospedali dell’Ausl di Bologna in modo da garantire sempre l’assistenza.

Approfittando della temporanea diminuzione delle attivita’ sanitaria nel periodo estivo, verranno poi attuati una serie di lavori di ristrutturazione, adeguamento e ampliamento in alcuni ospedali dell’Azienda e di alcune strutture del Policlinico Sant’Orsola Malpighi.


In particolare all’ospedale di Vergato saranno realizzati lavori di adeguamento, messa a norma e ristrutturazione per un valore di 400.000 Euro. I lavori, gia’ iniziati, termineranno in autunno e riguardano i reparti di ortopedia, medicina, la sala operatoria, radiologia e la sala gessi. Nel periodo dei lavori la sola attivita’ a subire una chiusura sara’ quella della sala operatoria (fino al 13 luglio). Urgenze chirurgiche e l’attivita’ chirurgica programmata saranno garantite comunque dall’Ospedale di Porretta Terme.