Stop della Fao al Parmesan

“E’ con viva soddisfazione che ho appreso che all’interno di un organismo internazionale autorevole come la FAO oggi è finalmente prevalsa una maggioranza che boccia la pretesa statunitense di accreditare un prodotto contraffatto quale è il Parmesan, che non ha niente a che vedere con il Parmigiano Reggiano prodotto nella nostra regione”. E’ il commento dell’assessore all’agricoltura dell’Emilia-Romagna Tiberio Rabboni alla notizia della decisione presa all’interno del Codex Alimentarius della FAO.


Per l’assessore “si tratta di una prima vittoria che tutela una della massime produzioni di eccellenza del nostro settore agroalimentare; un prodotto che vive una crisi che è frutto anche delle innumerevoli contraffazioni che spuntano in ogni angolo della terra. Una vittoria che getta buone basi per combattere una battaglia, che è anche della Regione, per combattere comunque e dovunque i prodotti alimentari che ingannano il consumatore e recano pregiudizio al corretto andamento del mercato”.