I flauti del quartetto Elaine Shaffer a Maranello

Dalla ‘Primavera’ di Vivaldi alla musica contemporanea nel segno del flauto. E’ quanto propone il concerto in programma martedì 12 luglio, alle ore 21, nell’ex chiesa sconsacrata Santa Maria del Corso a Maranello.

Il concerto fa parte della rassegna “Armonie tra musica e architettura”, proposta dalla Provincia di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena con la direzione artistica dell’associazione “Amici dell’organo Johann Sebastian Bach”. La rassegna ha lo scopo di valorizzare gli edifici sacri del territorio provinciale, molti dei quali poco conosciuti. La chiesetta-oratorio in questione apparteneva al territorio controllato dal Castello di Maranello. In origine era annessa a un ospizio-convento di frati francescani, soppresso nel 1653. L’oratorio subì traversie e fu convertito a usi impropri, come l’alloggio di truppe e, successivamente, officina per lavori artigianali all’inizio del secolo scorso.

Protagoniste della serata le quattro componenti il quartetto “Elaine Shaffer”: Comaci Boschi, Anna Mancini, Corinna Trasatti ed Elisa Zilioli, diplomate e perfezionate con flautisti di fama internazionale come Gazzelloni, Nicolet, Graf. Affiancano all’intensa attività concertistica quella didattica al Conservatorio di Piacenza e nelle scuole sperimentali a indirizzo musicale.

Il programma della serata si apre con il concerto “La primavera”, dalle Quattro stagioni di Antonio Vivaldi, per proseguire con un altro brano celebre, “Il volo del calabrone” di Nikolaj Rimsky Korsakov. Si prosegue poi con “La Moldava” di Friedrich Smetana, “Flute en vacances” di Jacques Castedere, “Em quatro flautas” di César Gueraa-Peixe. Finale all’insegna della contemporaneità con Valeria Temporini (“Girasoli per ottavino solo e percussioni”) e “Divertimento jazz” di Raymond Guiot. L’ingresso è libero.