Scontro con treno Casinalbo: nuova interrogazione FI

“Il nuovo grave incidente avvenuto all’altezza del passaggio a livello di Casinalbo, della linea ferroviaria Modena-Sassuolo, getta gravi responsabilità su Regione e ATCM che pur conoscendo la pericolosità di quell’attraversamento, ancora sprovvisto di sbarre e parallelo alla strada, non hanno fatto nulla. Deve morire qualcuno perché Regione e ATCM decidano di risolvere questo grave problema?” La denuncia e la nuova richiesta di intervento alla Regione sono contenute in una nuova interrogazione del Consigliere regionale di Forza Italia Andrea Leoni.


“Nell’ottobre del 2004 e nel giugno del 2005 – ha affermato l’esponente Azzurro – abbiamo presentato due interrogazioni regionali sia per denunciare la pericolosità del passaggio a livello di Casinalbo e di altri attraversamenti della linea stessa, sia per chiedere interventi urgenti necessari a prevenire future tragedie. Nonostante l’appello a mettere in sicurezza i passaggi a livello lungo la linea sia arrivato anche congiuntamente dai sindaci dei comuni attraversati, nulla si è fatto, né per la loro eliminazione, né per la loro messa in sicurezza. E’ passato più di un anno e si sono registrati nuovi gravi incidenti, ma chi doveva intervenire non ha fatto nulla. Dove sono il Sindaco di Modena Pighi e il Presidente della Provincia Sabattini? Perché continuano a tacere e a non farsi carico del grave problema? Perché l’Assessore regionale Peri non abbandona la politica degli slogan e inizia con quella dei fatti concreti, nell’interesse di tutti i cittadini?



Non capiamo perché per la tratta Modena-Sassuolo, a fronte dei reali pericoli provocati per la circolazione stradale, non si faccia ciò che è stato possibile fare in altre tratte ferroviarie di competenza regionale dove gli amministratori pubblici hanno chiesto, ed ottenuto, la totale eliminazione, anche attraverso l’interramento, dei passaggi a livello inseriti nei tratti più critici. Di fronte a questi nuovi gravi episodi la Regione non ha più scuse. La sicurezza dei cittadini è una priorità assoluta che deve essere garantita subito attraverso interventi strutturali in tutti i passaggi a livello della linea”