Padrone va in ospedale, cane muore in auto

Il suo padrone era andato in ospedale perche’ non si sentiva bene, intorno
alle 9 di questa mattina, ed era stato ricoverato in medicina d’urgenza,
lasciandolo all’interno dell’auto, una Lancia familiare di colore blu
parcheggiata davanti all’Ospedale Maggiore di Bologna. Il caldo lo ha
ucciso.

E a niente e’ valso l’intervento di quanti – e tra loro un agente di
polizia – si sono accorti della sofferenza del cane abbandonato, un piccolo
bastardino di colore bianco. Hanno cercato di proteggerlo mettendo dei
giornali e dei cartoni ai finestrini; poi hanno avvertito le autorita’. La
responsabile territoriale dei vigili urbani, Mariangela Mazzetti, ha
ordinato che venisse rotto uno dei finestrini. La macchina e’ stata aperta e
il cagnolino e’ stato tirato fuori e soccorso. Ma ormai era troppo tardi. Il
corpo senza vita del piccolo animale e’ stato posto per terra e coperto con
un plaid, in attesa delle decisioni del Servizio di veterinaria. Il suo
proprietario, un italiano di 58 anni, forse incolpevole date le circostanze,
rischia di essere perseguito per omessa custodia e malgoverno di animali, a
cui potrebbero aggiungersi i maltrattamenti.