Nuovo patto per la sicurezza in autostrada

Circa 110 milioni i veicoli che tra il 21 luglio e il 5 settembre transiteranno sulla rete gestita dal Gruppo Autostrade, percorrendo oltre 7,7 miliardi di chilometri. Autostrade per l’Italia è pronta a garantire un viaggio tranquillo verso le vacanze a milioni di italiani con una serie di iniziative mirate a migliorare la sicurezza e la fluidità del traffico e con il rinnovo del “Patto per la Sicurezza” con i viaggiatori dopo gli eccellenti risultati del 2004.

Grazie a questo ”Patto” lo scorso anno, a fronte di un incremento di traffico dell’1,6%, è stato registrato il 4,9% di incidenti in meno, con una diminuzione del 4,6% del numero dei feriti e del 5% del numero di morti. Le code superiori ai 3 chilometri sono inoltre diminuite del 14%.
Il trend positivo è continuato nel primo semestre del 2005 permettendo di raggiungere in soli 6 anni (giugno 2005) l’obiettivo di riduzione della mortalità definito nei piani nazionale e comunitario della sicurezza stradale per il decennio 1999-2009. A fine giugno 2005 il tasso di incidentalità globale è sceso infatti a 48,1 contro il 65,1 del 1999 (-26%), mentre il tasso di mortalità è calato nello stesso periodo allo 0,51 dall’1,1 (-54%).



Le novità per l’esodo 2005.
A maggiore garanzia della loro sicurezza, nell’estate 2005 i viaggiatori troveranno:

· copertura con asfalti drenanti passata dal 37,3% al 48%

· 105 km in più di barriere spartitraffico e bordo ponte riqualificati
· 200 interventi in più sui punti con incidentalità superiore alla media

· chiusura di tutti i by-pass sullo spartitraffico

· installazione del Safety Tutor, il sistema per il rilevamento della velocità media nato dalla collaborazione con l’Intesa Consumatori e la Polizia Stradale sviluppato e brevettato interamente da Autostrade per l’Italia. I primi portali verranno attivati sulle principali autostrade. Il sistema è affidato alla gestione esclusiva della Polizia Stradale e avrà una segnalazione specifica in tutti i tratti in cui sarà operativo

· solo 20 cantieri aperti rispetto ai 140 medi giornalieri, di cui 9 per grandi opere di potenziamento e 5 per lavori non autostradali eseguiti da altri enti (4 per Alta Velocità Ferroviaria)

· sistema Policemap per velocizzare le operazioni di rilievo dello scenario di incidente in dotazione “operativa” a 25 pattuglie della Polizia stradale. Entro l’anno Policemap sarà esteso all’intera rete Autostrade per l’Italia e di alcune controllate

· 53% delle piste di stazione con nuovo standard segnaletico

· segnalazione dei tempi di percorrenza sui Pannelli a Messaggio Variabile (713 entro la fine del 2005) per i principali itinerari delle vacanze (A1 Autosole, A11 Firenze-Mare, A14 Adriatica e A30 Caserta-Salerno), con l’evidenziazione del tempo medio impiegato dai clienti che hanno appena raggiunto le maggiori destinazioni. Questa informazione sarà diffusa anche tramite Isoradio

· nuovo numero a scatto unico 840.04.2121 per il Call Center Viabilità (il precedente numero 06.4363.2121 rimarrà comunque attivo), con raddoppio delle linee dedicate da 60 a 120 (12 a giugno 2004) e della capacità di risposta da 25.000 a 50.000 chiamate al giorno (4.000 a giugno 2004)

· estensione del servizio di informazione Isoradio FM 103.3 anche in orario notturno nei principali giorni di esodo

· aumento del personale operativo su strada del 20% rispetto al 2004 e del 50% rispetto al periodo di pre-esodo

· nuova Carta dei Servizi, ripensata per offrire ai viaggiatori un maggior numero di informazioni utili. Oltre a numeri utili e consigli (reclami, viabilità, Polizia Stradale, Soccorso Sanitario, etc.) la nuova Carta riporterà gli indicatori di qualità e standard di servizio e informazioni sulla Customer Satisfaction.



Cantieri

I 20 cantieri che rimarranno aperti, sui quali verranno eliminati tutti i restringimenti di corsia, sono:

• A1 alta velocità FF.SS.: Milano sud – Lodi, Piacenza sud – bivio A21, Fiorenzuola – Fidenza, Parma – Reggio Emilia;

• A14: terza corsia Borgo Panigale – S. Lazzaro;

• A1: terza corsia Rioveggio – Sasso Marconi;

• A1: quarta corsia Modena – Bologna;

• A1: ampliamento a tre corsie galleria di Nazzano;

• A1: terza corsia Firenze nord – Firenze sud;


Tenuto conto dell’importante programma 2005 di nuovi asfalti drenanti, saranno comunque realizzati nel mese di agosto alcuni cantieri temporanei “a basso impatto” pianificati sulla base di criteri condivisi con l’Intesa Consumatori per minimizzare i disagi per i viaggiatori e comunicati ad ANAS e AISCAT.



Assistenza viaggiatori

Autostrade per l’Italia è pronta a gestire l’esodo estivo con uomini, mezzi e tecnologie potenziate e distribuite sul territorio in maniera capillare:


– 6000 addetti

– 1.600 automezzi e macchine speciali

– 16 Centri Radio territoriali


– 1 Centro nazionale (Centro di Produzione Multimediale)

– 4.280 colonnine S.O.S.

– 1.600 telecamere per il monitoraggio della rete (842 a luglio 2004)

– 400 basi di rilevamento traffico (72 a luglio 2004)

– 670 Pannelli a Messaggio Variabile (600 a luglio 2004)

– 261 impianti di rilevamento meteo

– 44 stazioni polifunzionali


Per i periodi di esodo sono state messe a punto le seguenti iniziative di potenziamento del servizio: aumento dei turni di servizio degli Ausiliari della Viabilità e del personale di manutenzione nei giorni di punta (+50% sulle direttrici principali); più pattuglie di Polizia Stradale; stazionamento di mezzi speciali di pronto intervento in prossimità dei nodi strategici della rete.
Inoltre, su proposta dell’Intesa Consumatori, si è provveduto allo stoccaggio di acqua e bibite refrigerate per la distribuzione in caso di necessità con personale interno e volontari della Protezione Civile. E’ stato anche previsto il pronto intervento di assistenza in pista nelle giornate e fasce orarie di maggiore intensità di traffico con personale specializzato Autostrade per l’Italia (riconoscibile dal gilet rifrangente con la scritta “assistenza clienti”).