Incidente cantiere VAV: la vittima è un operaio siciliano

E’ un operaio di origine siciliana di 57 anni, la vittima dell’infortunio mortale nella Galleria Artificiale Gardelletta nel comune di Marzabotto.
Ad una prima ricostruzione sembra che l’operaio sia stato schiacciato dal pannello di cemento del peso di diversi quintali che aveva da poco montato all’interno della galleria. I colleghi hanno liberato l’uomo dal pannello e chiamato il 118 Bologna Soccorso, attorno alle 10,30.


Sono immediatamente partite un auto medica, un ambulanza con infermiere e un auto con infermiere, che durante il tragitto, in contatto con i colleghi della vittima, hanno compreso la gravità dell’incidente e hanno allertato anche l’elisoccorso.
Alle 10.50 erano sul posto, hanno trovato l’uomo ancora cosciente, ma in condizioni molto gravi – spiega un comunicato dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna -. Nonostante tutti i tentativi di rianimazione le sue condizioni sono rapidamente peggiorate e non è stato possibile salvarlo. Il decesso è avvenuto alle 11.47.

Sul posto sono intervenuti anche gli operatori del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Bologna per attivare le indagini del caso e stabilire la dinamica e le eventuali responsabilità.

Si tratta del secondo incidente mortale in un cantiere VAV, il primo si era verificato sul versante toscano, in località Poggiolino il 15 marzo 2000.