Per l’agricoltura in arrivo altri 14mln di euro

Per l’agricoltura modenese sono in arrivo fondi comunitari aggiuntivi per ben 14 milioni che vanno a premiare la capacità di spesa dimostrata dalla Regione e nello specifico dalla Provincia di Modena attraverso l’assessorato all’Agricoltura e alimentazione cui spetta l’indirizzo, la promozione e l’organizzazione degli aiuti provenienti da Bruxelles.


Molto soddisfatto della decisione dell’Unione europea Graziano Poggioli assessore provinciale all’Agricoltura e alimentazione: “La Provincia, di concerto con la Regione e il mondo agricolo, si era mossa fin dall’inizio per ottenere il massimo dei risultati. Quindi la notizia non mi sorprende. La nostra impostazione e le linee del Piano di sviluppo rurale oggi sono giustamente riconosciute e premiate dalla Ue”.

Ma quali saranno le ricadute concrete dei finanziamenti aggiuntivi? A spiegarlo è sempre l’assessore Poggioli: “In primo luogo sarà possibile dare una riposta anche a quegli agricoltori che non avevano trovato spazio nella prima ripartizione dei fondi. Inoltre, queste ulteriori risorse metteranno in moto investimenti per innalzare la competitività delle imprese, per migliorare la commercializzazione e trasformazione nell’industria agroalimentare e incentivare la diffusione di sistemi produttivi a basso impatto ambientale, per l’agricoltura biologica, per la tutela della biodiversità e la cura ed il ripristino del paesaggio rurale”.

Gli ulteriori 14 milioni di euro rappresentano una cifra considerevole per l’agricoltura modenese considerato anche la difficile congiuntura che il comparto attraversa. Si tratta di risorse assegnate tramite la cosiddetta procedura di “overbooking” che ridistribuisce a chi è stato più efficace e tempestivo nella spesa quei finanziamenti che Stati membri della Ue e certe Regioni non hanno utilizzato nei tempi previsti. I fondi metteranno in moto ulteriori investimenti stimati attorno ai 40 milioni di euro.

Con questi aiuti, precisano i tecnici dell’assessorato, saranno accolte tutte le domande fino all’esaurimento delle graduatorie mentre per agriturismi e fattorie didattiche sarà possibile continuare a presentare richiesta fino al 31 dicembre 2005. Deroga anche per le domande di finanziamento per l’insediamento dei giovani imprenditori agricoli (coloro che hanno meno di 40 anni). La scadenza prevista per il 31 dicembre 2005, infatti, è stata spostata al 31 maggio 2006.
Per informazioni più dettagliate consultare il sito Agrimodena oppure rivolgersi all’assessorato all’agricoltura (telefono 059 209745).