Modena: rapporto 2004 Guardie ecologiche volontarie

Hanno trascorso oltre 40 mila ore del loro tempo libero a sorvegliare su ambiente e parchi. E quando sono stati chiamati hanno fornito il loro contributo anche durante le emergenze di protezione civile. I quasi 300 “ranger” volontari che formano il corpo delle Gev (Guardie ecologiche volontarie) sono diventati ormai parte integrante del sistema di controllo ambientale modenese.

Ma la loro attività non si limita alla repressione di eventuali abusi o violazioni: accompagnano le scolaresche alla scoperta dei segreti delle aree protette e partecipano a progetti di cooperazione internazionale per la salvaguardia delle biodiversità. Come sottolinea Alberto Caldana, assessore all’Ambiente della Provincia di Modena, “per tutelare l’ambiente e garantire un sempre più diffuso presidio del territorio serve anche il contributo dei volontari; la loro azione si concentra nei parchi e nelle aree protette sulla base di piani di lavori stabiliti in accordo con la Provincia”.

Durante i sopralluoghi nel 2004 le Gev hanno segnalato 179 violazioni alla Provincia ma hanno anche emesso 118 sanzioni amministrative (sono a tutti gli effetti pubblici ufficiali) soprattutto per il mancato rispetto della normativa sui rifiuti e delle regole sul corretto spandimento dei liquami zootecnici.

“Puntiamo – precisa Paolo Pettazzoni, presidente delle Gev – soprattutto sulla prevenzione allo scopo di educare il cittadino a considerare l’ambiente un patrimonio di tutti da salvaguardare. Abbiamo siglato convezioni con oltre 20 Comuni e in questi giorni stiamo firmando per la prima volta gli accordi con i Comuni di Montefiorino, Frassinoro e Prignano”.

Tra i compiti delle Gev figurano anche le verifiche sugli scarichi idrici, la sorveglianza su caccia, pesca e la raccolta dei funghi e la protezione civile. In questi anni le Gev hanno instaurato anche rapporti di cooperazione internazionale con comunità locali del Brasile e del Costarica per la tutela dell’ambiente e delle biodiversità.

Per diventare Gev è necessario frequentare un corso che ha cadenza biennale. Il prossimo si svolgerà nel 2006. Per informazioni rivolgersi alla sede delle Gev, presso l’assessorato all’Ambiente della Provincia, viale J. Barozzi 340, Modena, tel. 059/209437.

Alle Gev si aggiungono anche i 46 nuovi volontari che formano il nucleo modenese delle Guardie Giurate Ecologiche di Legambiente.