Incidenti: Italia prima in UE per morti in bici

Andare in bicicletta fa sicuramente bene alla salute ma può rivelarsi pericoloso, soprattutto in Italia. Il nostro Paese, infatti, detiene il triste primato del numero di morti in Europa: 325 solo nel 2003, seguito dalla Francia con 249 e dall’Olanda che, nonostante vanti una importante tradizione ciclistica, registra 199 decessi.

Ancora più impressionante è il numero dei feriti nel nostro Paese: ben 10.995. Tra i ragazzi, poi, nella fascia d’età compresa fra i 10 e i 14 anni, nei soli primi sei mesi del 2003 si sono registrate 26 vittime e 2.555 feriti.

Sono i ‘numeri’ elaborati da Centauro-Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale), che ha analizzato gli ultimi dati Istat disponibili sugli incidenti stradali nei quali sono rimasti coinvolti ciclisti, riferiti al 2003.