A1 chiusa domani notte tra Modena sud e Bologna

Dalle 22 di domani, sabato, alle 6 di domenica l’Autostrada del Sole verra’ chiusa tra Modena sud e Bologna, per il varo di un cavalcavia al km 178+977 nell’ambito dei lavori per la realizzazione della quarta corsia.


Nella stessa domenica notte, i provvedimenti di chiusura al traffico interesseranno i seguenti tratti: A1, in entrambe le direzioni, tra Modena sud e il bivio dell’A1 (km 195+250) con il Raccordo di Casalecchio; A1, la stazione di Modena sud in direzione Bologna; A14m in entrambe le direzioni, tra il bivio A1A14 (km 0) e la stazione di Bologna Borgo Panigale; A14, il ramo di svincolo che dalla carreggiata nord del Raccordo di Casalecchio immette sull’Autostrada del Sole in direzione Milano; A14, l’entrata di Bologna Borgo Panigale in direzione Milano; A14, gia’ dalle 21 di sabato l’accesso all’Area di Servizio Pioppa est.


Autostrade per l’Italia, al fine di contenere possibili disagi ai viaggiatori, ha comunicato i distinti itinerari, in base alle rispettive provenienze: da Milano verso Bologna sara’ obbligatorio uscire a Modena sud, percorrere la via Emilia fino a Bologna Borgo Panigale o Bologna Casalecchio; da Firenze verso Milano si potra’ uscire a Bologna Casalecchio, percorrere la Bazzanese e la Vignolese sino a Modena sud; dalla A13 Padova Bologna e dalla A14 AnconaBologna, chi e’ diretto verso Milano potra’ uscire alla stazione di Borgo Panigale e percorrendo la via Emilia rientrare in A1 a Modena sud.


Comunicazione dei provvedimenti e’ stata trasmessa da Autostrade per l’Italia-Direzione III Tronco di Bologna alla Polizia Stradale di Bologna e di Modena, all’Anas, alle Prefetture e ai Vigili del Fuoco di Bologna e di Modena, ai Comandi della Polizia Municipale dei Comuni interessati, in modo tale che siano previste misure di informazione e assistenza a quanti viaggeranno nell’area bolognese e modenese. Autostrade per l’Italia fa presente che ”e’ stata scelta questa notte per compiere i lavori nel cuore del periodo feriale in modo tale da evitare disagi ai viaggiatori”.