Acqua: da regione in arrivo 371,5 mln euro

Per sicurezza idraulica e irrigazione sono in arrivo in Emilia-Romagna investimenti per 371,5 milioni di euro, di cui 247 provenienti da investimenti dei consorzi di bonifica (per il 2006) e 124,5 dal piano irriguo regionale. Questo secondo finanziamento – ha spiegato l’assessore regionale all’ Agricoltura Tiberio Rabboni, che ha tenuto una conferenza stampa insieme al presidente dell’ Unione regionale Bonifiche, Emilio Bertolini – secondo disposizioni nazionali dovrebbe essere erogato in due tranche: meta’ nel 2005 e meta’ nel 2008.

Ma la giunta regionale – ha annunciato Rabboni – proporra’ al governo, nell’ ambito della prossima finanziaria, di anticipare la seconda tranche al biennio 2006-2007 ”per dare organicita’ e continuita’ agli interventi”.

Bertolini ha spiegato che gli investimenti che verranno realizzati dai 17 consorzi di bonifica della regione (in tutte le province) riguarderanno la difesa idraulica del territorio e l’irrigazione per l’agricoltura, sia con manutenzione ordinaria e straordinaria che con nuove opere. E gli interventi favoriranno l’uso del territorio a scopi diversi: produttivo, infrastrutturale, civile (in Emilia-Romagna la risorsa acqua e’ destinata al 66% all’ uso agricolo, 23% civile e 11% industriale). ”Una mole cosi’ considerevole di finanziamenti dimostra l’ elevato grado di professionalita’ presente nel sistema consortile e una capacita’ operativa e progettuale molto elevata”, ha sottolineato Bertolini ricordando che , nonostante l’emergenza siccita’ di luglio, ”i consorzi di bonifica dell’ Emilia-Romagna hanno garantito disponibilita’ della risorsa per tutta l’ estate 2005, distribuendo complessivamente oltre un miliardo di metri cubi di acqua, soprattutto per usi agricoli, ma anche civili e industriali”.


Soddisfazione per i fondi attribuiti al piano irriguo (l’ Emilia-Romagna e’ una delle regioni che ha ottenuto il finanziamento piu’ consistente, con Piemonte e Veneto) e’ stata espressa da Rabboni, che ha ricordato come i progetti finanziati siano 18 e interessino tutto il territorio regionale. ”Si tratta di un risultato importante – ha commentato – che arriva a ridosso di un’ estate che ancora una volta ha riproposto il tema della scarsita’ delle risorse idriche nelle nostre campagne. Con gli interventi finanziati potremo ridurre le perdite idriche e migliorare le tecniche di irrigazione, guadagnando in efficacia”.