Armonie: successo per la rassegna concertistica

Un cd e il tutto esaurito per gli oltre trenta concerti del cartellone 2005. Si conferma il successo della rassegna “Armonie tra musica e architettura” proposta dalla Provincia e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con la direzione artistica dell’associazione “Amici dell’organo Johann Sebastian Bach”.


La novità dell’edizione 2005 della rassegna concertistica nelle chiese più antiche dell’Appennino modenese, è la pubblicazione di un doppio cd che contiene alcuni dei concerti per organo eseguiti durante l’edizione del 2004. Si tratta di un vero e proprio archivio sonoro di autori del Seicento e Settecento, da Bach a Purcell, da Scarlatti a Händel, con puntate nel Novecento di Astor Piazzolla. Il cd costa 10 euro e può essere richiesto direttamente all’associazione “Amici dell’organo Johann Sebastian Bach” (via Tiraboschi, 6, Modena, tel. 059 210878). Il ricavato della vendita sarà devoluto all’associazione modenese “Aut aut” che si occupa di bambini diversamente abili.

Giunta alla nona edizione, “Armonie”, che quest’anno celebrava il musicista modenese Orazio Vecchi nei quattrocento anni dalla morte, ha fatto registrare il tutto esaurito anche in luoghi non sempre facili da raggiungere ed è stata seguita, tappa per tappa, da un pubblico di appassionati.
“Un successo che supera quello degli anni precedenti – commenta Beniamino Grandi, assessore provinciale alla Cultura – e a cui siamo orgogliosi di aver contribuito ridando voce a molti di questi antichi organi, restaurati anche grazie a fondi provinciali”. Durante la rassegna del 2005 sono stati inaugurati gli organi di Fellicarolo e Iola mentre è in corso il restauro degli organi ai quali è stato assegnato il contributo di 63 mila euro, stanziato dalla Provincia nel 2004. Si tratta degli strumenti delle parrocchie di Montese, Torre Maina, Stuffione di Ravarino, Villanova e della parrocchia di sant’Agnese di Modena.