Dieci anni di ‘Armonie tra musica e architettura’

E’ dedicata al 250° anniversario della nascita di Mozart l’edizione 2006 di “Armonie tra musica e architettura”: 33 concerti in altrettante chiese e oratori della provincia di Modena. La rassegna, giunta ormai alla decima edizione, è promossa dalla Provincia di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con la direzione artistica dell’associazione “Amici dell’organo Johann Sebastian Bach”.

Il primo concerto, in programma martedì 13 giugno, alle 21, nella basilica di San Pietro a Modena, è dedicato in particolare alle “Sonate da chiesa” di Mozart con la partecipazione dell’organista Paolo Bougeat.
La rassegna continua sabato 17 giugno a Sassuolo (chiesa di San Giuseppe, con l’organista Francesco Cera) e prosegue fino a settembre in oratori e spazi parrocchiali con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico e artistico delle chiese, con un’attenzione particolare agli antichi organi.

“La Provincia, infatti, ha avviato da tempo un’opera di recupero e tutela degli organi – ricorda l’assessore alla Cultura Beniamino Grandi – e anche quest’anno la rassegna prevede tre concerti inaugurali di strumenti restaurati a Renno di Pavullo, a Serpiano di Riolunato e a Fiumalbo”.

Particolare importanza, inoltre, assume la formazione del pubblico che viene coinvolto attraverso un’illustrazione guidata del profilo storico-artistico del luogo in cui si tiene il concerto, insieme a una presentazione dello strumento e del programma della serata. “Il cartellone di quest’anno – aggiunge l’assessore Grandi – è particolarmente ricco e prevede, accanto a Mozart che sarà suonato in ogni concerto, una scelta molto varia che parte dal Rinascimento per arrivare ai contemporanei”.

Il calendario completo è sul sito della Provincia di modena.
I concerti – tutti a ingresso libero – oltre a San Pietro e a San Giuseppe a Sassuolo, sono ospitati nelle chiese parrocchiali di Montetortore, Renno, Semelano, Sestola, Coscogno, Vesale, Montalto, Marano, Ligorzano, Fellicarolo, Riolunato, Serpiano, Rubbiano, Fiumalbo, Fanano, Frassinoro, Montecorone, Vitriola, Maserno, Raccopelago, Iola, Pompeano, San Cesario, all’oratorio di Lotta di Fanano, al Santuario della Vergine del Costolo di Fiumalbo, nelle chiese di San Giacomo apostolo a Castelfranco, di San Francesco a Sassuolo, della Madonna del Ponte a Formigine e nella Basilica di Fiorano.