Serate Estensi: sfida all’ultimo anello con la Quintana Cybea

Risale alle più antiche tradizioni delle giostre e dei tornei cavallereschi la Quintana Cybea, in programma venerdi 16 in Piazza d’Armi. A riproporla Modena è l’Associazione Ducato di Massa, che ogni anno organizza questo evento nel capoluogo toscano il primo sabato d’agosto, rievocando la posa della prima pietra della città nel 1557.

Con questo incontro sul filo della storia continua il rapporto avviato da alcuni anni con gli antichi sudditi del Ducato d’Este. Con le nozze fra Ercole d’Este e Maria Teresa Cybo Malaspina, il Ducato nel 1738 acquisì infatti lo Stato di Massa e l’agognato sbocco al mar Tirreno. Da Massa arriverà una delegazione di centocinquanta fra sbandieratori, musici, cavalli, cavalieri e nobili, per assistere allo scontro tra i comuni di Modena, San Felice sul Panaro, Finale Emilia e Carpi, ciascuno abbinato ad un colore e ad un cavaliere.

L’appuntamento è in Piazza Grande alla Porta dei Principi alle 20.30 per la solenne cerimonia di investitura e l’abbinamento fra Comune e cavaliere. Da qui il corteo preceduto da tamburi e chiarine raggiungerà Piazza d’Armi. Sull’anello della pista i cavalieri dovranno correre tre “carriere”, tentando di infilare nel minor tempo, con la lancia di legno lunga 2,45 metri, il maggior numero di cerchi di misura decrescente: 12, 9 e 7 centimetri.

Al Comune vincitore va il palio della Quintana, un’opera artistica realizzata ogni anno appositamente per questa occasione. Per l’edizione 2006, dedicata alle donne di casa d’Este, l’autrice del palio è la pittrice modenese Roberta Diazzi, che ha realizzato un ritratto di Maria Beatrice d’Este Regina di Modena in chiave pop art.