Sassuolo: vicebrigadiere arrestato per molestie su minore

Un vicebrigadiere di 39 anni della compagnia di Sassuolo e’ stato arrestato dalla Polizia giovedi’ ed ora è agli arresti domiciliari con l’accusa di aver molestato sessualmente una ragazzina minorenne.

Il provvedimento e’ stato disposto dal pm della procura modenese Claudia Natalini.
L’uomo e’ accusato di aver avvicinato la ragazza, di 12 anni, mentre era in borghese. Dopo averla seguita per strada, l’uomo l’avrebbe pesantemente molestata. La forte reazione della bambina l’avrebbe pero’ messo in fuga, ma la ragazzina dopo aver raccontato l’accaduto in famiglia e’ stata capace, dopo la denuncia, di riconoscere il suo aggressore. L’uomo e’ accusato di violenza sessuale su minore e atti osceni in luogo pubblico.
L’episodio contestato (che risale a poco piu’ di un mese fa) e’ uno solo, ma gli inquirenti stanno cercando di capire se all’uomo possano essere addebitati due episodi di molestie e esibizionismo compiuti ai danni di altre ragazzine sempre a Sassuolo. Gli episodi si sarebbero verificati tutti quando l’uomo era lontano dal servizio.