I Sindacati scuola hanno incontrato i Parlamentari modenesi

Ieri mattina, i sindacati della scuola di Cisl, Cgil e Uil hanno incontrato i Parlamentari modenesi, il Senatore Giuliano Barbolini e l’Onorevole Manuela Ghizzoni. Il confronto ha toccato vari problemi che producono disagi e disservizi.


Precariato: la scuola risente di una forte precarizzazione, oggi il 30% del personale è precario, rendendo gli organici degli Istituti instabili e non garantendo un minimo di continuità didattica.
Si è richiesto l’impegno per la stesura di un piano pluriennale per immissioni in ruolo, con l’obiettivo di coprire tutti i posti vacanti in 3 anni.

Graduatorie permanenti: si è ribadito l’impegno per cancellare il raddoppio del punteggio per il servizio prestato in scuole di montagna e per quello attribuito ai corsi di perfezionamento annuali. Si è però richiesto che nel momento in cui verrà modificata la legge, nel rispetto di tutti, venga confermato il punteggio pregresso.
Essendo ormai i tempi insufficienti per le modifiche di legge, le future nomine manterranno i criteri di attribuzione del punteggio vigenti, questo
per non creare nuove incertezze in coloro che andranno a scegliere ad agosto prossimo.
Regolamento delle supplenze: si è evidenziata l’esigenza di modificare già
dal prossimo anno scolastico le procedure di conferimento, allo scopo di ridurre al massimo i disagi prodotti dalle difficoltà che le Segreterie
della scuola di base incontrano nel reperire supplenti per le assenze brevi dei titolari, producendo sprechi sia in denaro (bollette telefoniche) che in organizzazione del lavoro, oltrechè spesso a non garantire il diritto
allo studio degli alunni.
Csa: si è discussa l’opportunità di riattribuire alcune competenze specifiche al Csa, quali la valutazione e la predisposizione delle
graduatorie di istituto, le ricostruzioni di carriera, la valorizzazione professionale Ata, in modo da liberare le segreterie delle scuole di tutta
una serie di procedure amministrative e di accentrarle al Centro Servizi Amministrativi.
A questo scopo si è richiesta la possibilità di attivare la mobilità intercompartimentale in modo da arricchire l’organico del Csa stesso, nel
momento che riacquisirà dette prerogative.

Le organizzazioni Cisl/Cgil, Flc/Cgil, Uil/Scuola, esprimono soddisfazione in quanto hanno registrato da parte del Senatore Barbolini e dell’Onorevole Ghizzoni, interesse in merito alle problematiche toccate, dimostrando la disponibilità a rappresentarle sia in sede delle Commissioni Parlamentari, che al Governo.
I parlamentari si sono inoltre assunti l’impegno di incontrare nuovamente le OO.SS. fra qualche mese per valutare insieme lo stato della situazione.