Fiorano: ‘I giovedì di Villa Pace’, laboratori e spettacoli

L’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Fiorano Modenese organizza “I giovedì di Villa Pace”, laboratori e spettacoli, ad ingresso libero, dedicati ai bambini, che si svolgono dalle ore 20.45 nel parco della villa, destinata a sede della biblioteca e di uffici comunali.

Si comincia oggi con “Il più piccolo circo che c’è”, presentato dal Teatrino dell’Es e rivolto a bambini fino a 8 anni . E’ uno spettacolo d’azione con burattini, marionette e pupazzi; 15 numeri di 5 minuti con la partecipazione dei bambini. Il Teatrino dell’Es, diretto da Vittorio Zanella e Rita Pasqualini, con sede a Villanova di Castenaso (Bo), vanta una straordinaria presenza nelle scuole di ogni ordine e grado. Possiede una ricca raccolta museale di burattini, marionette, pupi, ombre, teatrini giocattolo, materiale scenografico e cartaceo, d’antiquariato dal 1500 al 1930, composta da circa 2800 pezzi, 33.000 documenti cartacei e oltre 2000 libri sull’argomento in molte lingue.

Giovedì 29 giugno Emilia Monti e Rossana Cappuccio presentano “Racconti e leggende indiane”, fiabe e leggende indiane raccontate nell’accampamento.

Giovedì 6 luglio Jessica Tallarida e Fabio Marsigli, dell’associazione culturale Pensieri Acrobati di Soliera, presentano “Dove vanno a dormire i folletti e le fate? Storie dal bosco incantato”.

La rassegna si conclude giovedì 13 luglio con “La Maraviglia delle Meraviglie” con Stefano Corrina, in arte Osvaldo Carretta, artista di strada, attore, giocoliere, saltimbanco, giullare, ciarlatano, protagonista dell’attrazione spettacolare basata su abilità artistiche, eccentriche, circensiche e non solo, per un pubblico che da 2 anni arriva a 95: numeri della giocoleria, della prestidigitazione, dei salti a terra e della strabiliante ed inaccessibile “sbarra russa”. Comicità, magia e equilibrismo convivono in Carretta che si definisce clown, attore, ciarlatano, ma nel teatro le tre caratteristiche si fondono fin dalla notte dei tempi.