Maturità: la soddisfazione di Confartigianato

Confartigianato Emilia Romagna plaude alla scelta del Ministero dell’Istruzione di assegnare agli studenti impegnati negli esami di maturità il tema di attualità dedicato agli antichi mestieri e alle botteghe artigiane intese come ‘luoghi di sapere e cultura ai quali l’opinione pubblica guarda con rinnovato interesse’.


Questa la traccia assegnata agli studenti: ‘Campagne e paesi d’Italia recano ancora le tracce di antichi mestieri che la produzione industriale non ha soppiantato del tutto. Le botteghe artigiane continuano a essere luoghi di sapere e cultura ai quali l’opinione pubblica guarda con rinnovato interesse. Contemporaneamente anche il mondo artigiano è stato investito dall’innovazione tecnologica che ne sta modificando contorni e profilo. Rifletti sulle caratteristiche dell’artigianato oggi e sull’importanza storica, sociale ed economica che ha avuto e può avere in prospettiva per il nostro Paese’.

“E’ stata una piacevole sorpresa scoprire che il tema di attualità – dichiara il Presidente di Confartigianato Federimprese Emilia Romagna Giampaolo Palazzi – ha chiesto ai ragazzi di riflettere sul valore sociale degli artigiani, portatori di culture antiche ma anche protagonisti della vita economica italiana. La traccia data agli studenti è il giusto riconoscimento ad un importante comparto che assomma in sé tradizione, ingegno, sapere, manualità e inventiva. L’artigianato è un patrimonio per l’intera collettività che, pur non rinunciando ad affacciarsi nei nuovi mercati ed investendo nell’innovazione tecnologica, cerca di mantenere intatta la propria identità. La nostra è una delle regioni italiane in cui l’apporto dell’artigianato è maggiore, mi auguro quindi che molti dei nostri ragazzi emiliano romagnoli abbiano scelto di riflettere sul suo valore storico, sociale ed economico”.