Il relitto del DC9 di Ustica torna oggi a Bologna

Sarà una fitta delegazione di autorità, guidata dal Sindaco Sergio Cofferati, ad accogliere il relitto del DC9 Itavia che questa mattina torna a Bologna dopo 26 anni. Un evento per cui Governo, istituzioni locali e associazione dei parenti delle vittime, hanno lavorato per anni ma che non è piaciuta al Comitato Studi Ustica.

Secondo il presidente Enrico Pinto ”Il trasferimento priva la vicenda + di ogni possibilità di accertamento definitivo della verità perché il relitto del DC-9 è l’unico elemento di prova certa per individuare in modo tecnico e scientifico le cause del disastro”. I pezzi dell’aeromobile saranno collocati temporaneamente nella stazione dei vigili del fuoco di via Aposazza, per essere poi sistemati nel Museo della Memoria. Intanto continuano le richieste di accertamento della verità, martedì, il senatore bolognese Valter Vitali presenterà una mozione “per chiedere al governo che si attivi nelle opportune sedi internazionali affinché Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Libia collaborino finalmente con la magistratura italiana”.