Domani al via a Reggio Emilia la rassegna ‘Cinecittà’

Nella cornice di piazza Casotti, quindici serate dedicate all’arte cinematografica. Domani l’apertura con ‘Un cinema da ascoltare: colonne sonore, canzoni e musical di ieri e di oggi’.

Il Cinema ha oltre cent’anni. Senza la pretesa di essere sistematici ed esaustivi si è voluto
ideare una sorta di antologia storica e tematica di questa che può essere definita una
“magnifica ossessione”. Un’infilata di sequenze e spezzoni di bei film, un “flusso” di
immagini e suoni di autori affermati e registi meno noti. Così come fa il protagonista di Alta
Fedeltà, si è voluto ideare una sorta di compilation degli spezzoni più belli del cinema di
oggi e di ieri, che nell’ambito di Restate 2006, proporranno al pubblico cittadino un inedito
percorso attraverso la cinematografia italiana e internazionale.

Promossa da Arci Nuova associazione e realizzata a curata di Sandra Campanini e
Laboratorio Godot, la rassegna cinematografica Cinecittà proporrà un elenco parziale di
registi di ieri e di oggi. Parziale nel doppio senso che i registi non potevano starci tutti e che
quelli che ci sono stati scelti a ragion veduta, seguendo i gusti e le idee personali di cinema
dei curatori. “Gusti – queste le parole di Sandra Campanini e del Laboratorio Godot – che
speriamo buoni e idee sicuramente aperte: il cinema che ci piace non è un cinema
particolare, è tutto il cinema, sono i tanti cinema diversi che sarà rappresentato dai nostri
cento e più spezzoni”.
In occasione di Ost – Original Soundtrack 2006, il festival dedicato al cinema e alla musica
che animerà piazza Prampolini dal 15 al 30 luglio e che ospiterà artisti di rilievo internazionale come Wenders, Nyman, Einaudi, Bacalov, si è scelto di indagare principalmente il tema della musica nel cinema: colonne sonore, canzoni, musical.

Il primo appuntamento di Cinecittà – in programma domani alle 21.30 in piazza Casotti – è intitolato Un cinema da ascoltare e propone al pubblico alcune sequenze di film “musicalmente famosi” che si distinguono per gli accompagnamenti sonori scelti dai registi: L’uomo senza passato di A. Kaurismaki, La meglio gioventù di M. T. Giordana, Jules e Jim di F. Truffaut, In the mood for love di Wong Kar Wai, Casinò, Gangs of New York, Mean Street di M. Scorsese, Pulp fiction, Jackie Brown, Le iene di Q. Tarantino, Magnolia di P. T. Anderson, Butch Cassidy di G. R. Hill, Almost famous di C. Crowe, Il
laureato di M. Nichols, Prima ti sposo poi ti rovino dei fratelli Coen, Assassini nati di O.Stone, Il cacciatore di M. Cimino.