Modena: conclusi i lavori del Forum Ptcp

E’ la qualità la parola chiave per il futuro di Modena: qualità dell’ambiente, della vita urbana, del costruire e nell’utilizzo del territorio. E’ questa l’indicazione di fondo emersa dalla conclusione dei lavori del Forum, istituito dalla Provincia di Modena per raccogliere indicazioni e suggerimenti in vista della definizione del nuovo Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp).

Durante l’incontro conclusivo, che si è svolto giovedì 29 giugno, è stato presentato il documento di indirizzo dove sono raccolti suggerimenti e indicazioni scaturiti da sei mesi di incontri e 20 gruppi tematici, ai quali hanno partecipato circa 120 rappresentanti di enti locali, associazioni di categoria e del volontariato, dei consumatori e degli immigrati, gruppi ambientalisti, Università, ordini professionali, sindacati e mondo della scuola.
Hanno partecipato alla seduta il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini e il vice Maurizio Maletti, assessore alla Programmazione.

«Abbiamo avviato questa consultazione – afferma Maletti – secondo criteri innovativi e mai sperimentati prima d’ora e la risposta è stata positiva, un segnale che i cittadini vogliono partecipare ed essere coinvolti nelle decisioni. L’indicazione strategica è di puntare sulla qualità dell’ambiente, della mobilità e la coesione sociale. Ora sta a noi tradurre questo segnale in norme e obiettivi, peraltro in parte già indicati dal Consiglio provinciale».

Il Forum si è articolato in cinque gruppi di lavoro dedicati alla qualità della vita urbana e nei piccoli centri, la competitività delle imprese, la qualità ambientale, la sicurezza del territorio e la coesione sociale.
Tra le criticità indicate dal Forum spicca la mobilità, la forte pressione insediativa in area agricola, lo scarso utilizzo delle fonti alternative, la casa e la scarsa innovazione dei prodotti delle imprese.

Per ogni elemento critico vengono indicate possibili interventi e indicazioni per il Ptcp, il documento di riferimento dell’azione di governo che la Provincia punta ad apporvare entro il 2007. Oltre a coordinare i piani di settore dell’ente (commercio, energia, acqua, aria, rifiuti), il Ptcp rappresenta anche un punto di riferimento per tutti i Comuni che dovranno approvare i Piani strutturali comunali (ex Piani regolatori).