Reggio E.: al via il meeting per monitorare consumi energia

Ha preso avvio ieri, a Palazzo Allende, il meeting che apre i lavori per ENABLe IMPACT, il progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma INTERREG IIIC e coordinato dalla Provincia di Reggio Emilia. Obiettivo del progetto è quello di ridurre il consumo di energia negli edifici pubblici attraverso tutte le possibili strategie.


Il gruppo di lavoro è composto da 4 municipalità tedesche e 3 svedesi, dalla Provincia di Parma, dall’Agenzia per l’Energia di Modena e dalla Provincia di Reggio Emilia che ricopre il ruolo di leader. Nel corso di queste 2 giornate di lavoro dovranno essere individuati i compiti di ognuno dei partner partecipanti, anche con lo scopo di beneficiare reciprocamente delle rispettive esperienze nazionali.

Il progetto prevede di prendere in considerazione e analizzare complessivamente 55 edifici, con lo scopo di determinarne le prestazioni in termini di consumo di energia e di proporre le soluzioni piu efficaci per la loro riduzione, sia in termini tecnici che finanziari, che di reperimento delle risorse economiche.
Particolare attenzione verrà riservata agli edifici scolastici, dove ad una riduzione dei consumi sarà possibile affiancare una importante opera di sensibilizzazione sui temi dell’uso razionale dell’energia.

Il progetto punta a realizzare un “kit” che possa avere la massima diffusione, e che sarà distribuito a tutte le amministrazioni che ne faranno richiesta. In questo modo si vuole rendere semplice e rapida la diagnosi energetica degli edifici pubblici, dando poi indicazioni per procedere alla realizzazione degli interventi, e fornendo uno strumento per comunicare e suggerire comportamenti consapevoli dal punto di vista dei consumi.