Bologna: incontro Comune-Confartigianato per i taxi

Anche Confartigianato Federimprese Bologna era presente questa mattina all’incontro con l’Assessore alla Mobilità del Comune di Bologna Maurizio Zamboni per affrontare il tema delle ricadute sulla città di Bologna del decreto Bersani che ha liberallizzato le licenze dei taxi.

“Esprimiamo apprezzamento per le dichiarazioni rese questa mattina dall’Assessore Maurizio Zamboni in merito alle ricadute sulla categoria dei taxi dei recenti provvedimenti presi dal Governo”, questo il concetto espresso da Agostino Benassi, Segretario Provinciale della Confartigianato Federimprese di Bologna.

“L’assessore Zamboni – prosegue Agostino Benassi – ha dimostrato una grande sensibilità nei confronti dell’intera categoria dei taxi, manifestando l’apprezzamento dell’Amministrazione verso i tassisti bolognesi che, evitando proteste hanno dato prova, in questo periodo difficile e teso, di possedere un grande senso civico e di responsabilità”.

“L’Amministrazione – conclude Benassi – ha espresso la volontà di proseguire nel rispetto dell’accordo preso con le associazioni di categoria dei taxi volto ad un miglioramento del servizio nei confronti dell’utenza, impegnandosi ad assumere al termine del monitoraggio concordato eventuali provvedimenti, senza condizionamenti dettati dai recenti sviluppi normativi e proseguendo in un’ottica di dialogo e concertazione con le Associazioni di Categoria nell’esclusivo interesse della città. Questa è la migliore dimostrazione che a Bologna possiamo contare su un rapporto costruttivo con l’Amministrazione, grazie al lavoro svolto in questi anni dalle Associazioni di Categoria dei Taxi.”