Bologna: torna a casa pensionato disperso

Era uscito per cercare la moglie, che soffre di amnesie causate dal morbo di Alzheimer, ma si era perso nei boschi di Lantanè, nella frazione di Vado di Monzuno, sull’Appennino.

Pasquale Zaffina, pensionato bolognese di 75 anni, oggi verso le 13, quando la moglie era già stata ritrovata, è rientrato nell’abitazione dove solitamente trascorrere il periodo estivo. Forse preoccupato che la moglie fosse morta, deve essere caduto in una sorta di stato di prostrazione che l’ha spinto a imbracciare un fucile da caccia, regolarmente detenuto, e a sparare contro una vicina di casa. La donna, colpita ad un fianco, è stata soccorsa da un’ambulanza e portata all’ospedale Maggiore di Bologna, in condizioni non gravi. L’uomo è stato fermato dai carabinieri.

La moglie dell’uomo è stata trovata nella serata di mercoledì da un automobilista, mentre vagava in stato confusionale sulla Statale Porrettana, ed è stata accompagnata in ospedale per accertamenti.