‘Nigh and day’ al Museo di Bastiglia

Jazz, ma non solo. E’ quello che promette “Nigh and day” il concerto del Maurizio Di Fulvio quartet che, in programma stasera alle 21, nei giardini del Museo di Bastiglia, spazia da Dizzy Gillespie a Carlos Santana, da Duke Ellington a Sting, fino a George Gershwin e al brano di Cole Porter che dà il titolo allo spettacolo.

Il concerto fa parte della rassegna “Lungo le antiche sponde” che comprende 13 spettacoli, tutti a ingresso libero, ed è promossa dalla Provincia di Modena, dall’Unione Comuni del Sorbara e dai Comuni di Ravarino, San Cesario, Bastiglia, Nonantola, Bomporto e Spilamberto con il contributo della Regione e la direzione artistica di Davide Burani e Andrea Candeli. In caso di maltempo il concerto si svolge nella sala del Consiglio comunale.

Insieme a Di Fulvio, considerato uno dei chitarristi più innovativi nel panorama musicale contemporaneo, suonano il contrabbassista Claudio Marzolo e il batterista Davide La Rovere. Le canzoni sono eseguite da Carla Civitella, cantante di origini australiane che interpreta con superba vocalità i classici nel novecento latino-americano.

Ospitato nei maggiori festival europei e americani, il quartetto sa coniugare il rigore formale e l’adozione dell’interpretazione con momenti di autentica estemporaneità che richiamano i canoni espressivi afro e latino-americani. Eleganza strumentale, equilibrio tecnico-esecutivo e sound inconfondibile sono le caratteristiche che predominano nel gruppo, che ha già numerosi cd al suo attivo.