A Modena Rataplan 2006

Seicento giovani di venti gruppi musicali provenienti dalle città dell’Emilia-Romagna, dal Veneto e dalla Lombardia riempiranno di musica nove piazze del centro storico di Modena.
Accadrà nel pomeriggio e nella serata di sabato 8 luglio per la quinta edizione di Rataplan, il meeting dei gruppi musicali giovanili promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dalla Provincia, dal Comune, dalla Fondazione Teatro Comunale, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e da Assonanza, l’Associazione regionale delle scuole di musica.


La manifestazione, che propone venti appuntamenti musicali gratuiti e che si concluderà con un grande spettacolo serale in piazza Roma, prende il nome dal termine che indica il rullo del tamburo ed è dedicata alle scuole di formazione musicale sostenute da associazioni bandistiche e amministrazioni pubbliche (in Emilia-Romagna sono quasi 300 con oltre 20 mila allievi dai 7 ai 25 anni).

IL PROGRAMMA

In piazza Torre si potranno ascoltare la Gam Junior Band di Stanghella (Padova), diretta da Sandra Drago (ore 17.40), la Scuola di musica del corpo bandistico di Ponte dell’Olio (Piacenza), diretta da Mauro Pilla (18.20), e Saxtet della scuola di musica Bononcini di Vignola, diretta da Marco Ferri (ore 19), mentre Piazza Grande ospita alle 18 la Millennium Marching Band di Verdello (Bergamo), diretta da Daria Raimondi.

La vicina Piazzetta sant’Eufemia si animerà alle 17.40 con i Bass’ottoni della Scuola di musica di Monzuno (Bologna), diretti da Gianluigi Paganelli, alle 18.20 con la Scuola comunale di musica Pistoni di Sassuolo, diretta da Marco Stefano, e alle 19 con la Scuola di musica Rossini di Castrocaro Terme-Terra del Sole (Forlì-Cesena), diretta da Marcello Ravaioli.

In piazza Mazzini suonano alle 17.40 la Scuola di musica di Monzuno (Bologna), diretta da Alessandro Marchi, alle 18.20 i percussionisti della Scuola comunale di musica di Novi, diretti da Adriano Cofone, e alle 19 i Bruskers della Scuola di musica dell’Unione Comuni modenesi dell’area nord. Piazza Matteotti ospita, invece, alle 17.40 la Banda intercomunale di Quistello-Poggio Rusco, Moglia, Gonzaga e Novi, diretta da Roberto Nasi, e alle 18.30 la Banda giovanile Lennon della Scuola di musica dell’Unione Comuni modenesi area nord, diretta da Mirco Besutti.

E se Largo San Giorgio si anima con la Scuola Gigli di Modigliana, diretta da Chiara Farolfi (ore 17.40), con la Scuola di musica di Novellara (Reggio Emilia), diretta da Gennaro Formicola (18.20), e con la Scuola di musica di Tresigallo (Ferrara), diretta da Nicola Conti (19), Piazza Pomposa propone alle 17.40 con la Classe di musica d’insieme della Scuola di musica dell’Unione Comuni modenesi area nord, diretta da Gianni Malavasi, presenta la fiaba musicale “La guerra alle nuvole” di Roberto Alessandrini su musiche di Anna Saorin. Alle 18.30 suona la Banda giovanile di Spilamberto, diretta da Ermanno Clò.
Sempre nel pomeriggio, il Palazzo dei musei ospita alle 17.40 Clarinet Ensemble dell’Istituto musicale Orazio Vecchi, alle 18.20 l’Orchestra Cam di Empoli, diretta da Sandro Tani, e alle 19 la Lybra guitar orchestra della Scuola di musica dell’Unione Comuni modenesi area nord, diretta da Mauro Bruschi.

Un grande concerto finale gratuito è in programma alle 21 in piazza Roma, nella suggestiva cornice offerta dal seicentesco Palazzo ducale. Ospite d’onore sarà la Millennium marching band di Verdello, in provincia di Bergamo, diretta da Giovanni Regonesi e vincitrice del Campionato italiano 2004 di marching band.