Bologna: disposizioni per proiezione Italia-Francia

Domenica 9 luglio, alle ore 20, in Piazza Maggiore, sarà proiettata la partita di calcio Italia-Francia, finale dei Mondiali 2006.
"Le due occasioni di incontro e di festa in Piazza Maggiore per le partite della Nazionale Italiana con l’Ucraina e e con la Germania – ha dichiarato l’assessore alla Comunicazione Giuseppe Paruolo, che domenica come sempre sarà in piazza a tifare per l’Italia – hanno definito un crescendo di partecipazione che si proietta verso la finale di domenica con la Francia e a questo punto non potevamo sottrarci all’impegno di ritrovarci in piazza per l’incontro decisivo. Per farlo abbiamo dovuto provvedere ad un maxischermo con una tecnologia che lo renda visibile anche alle otto di sera e siamo grati agli sponsor che ci hanno aiutato a realizzare questo evento senza gravare ulteriormente sulle risorse comunali: Conad, Coop Dolce, Omnicoop, Cipea e l’Operosa. Spero sia una occasione di festa energica ed intelligente".

In occasione dell’evento, su richiesta della Prefettura, l’amministrazione ha emanato un’ordinanza che vieta agli esercizi commerciali operanti nel centro storico compreso entro i viali di circonvallazione, la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione e non alcoliche, in qualsiasi contenitore, di vetro e non.
Per quanto riguarda il traffico, resta in vigore l’ordinanza di divieto di transito veicolare in Piazza Galvani, via Archiginnasio e Piazza Maggiore, alla quale si aggiungono alcune disposizioni riguardanti la zona universitaria, e in particolare:

  • Divieto di transito veicolare in via Zamboni (da Piazza di Porta Ravegnana a Piazza Puntoni), in via Marsala (da via Mentana a via Zamboni), in via Benedetto XIV, in via Petroni, in via de’ Castagnoli e Largo Respighi, dalle ore 21.30 del 9 luglio alle ore 2 del 10 luglio. Nello stesso periodo, l’accesso e l’uscita dei veicoli autorizzati al transito all’interno dell’area dell’ex Ghetto Ebraico avverrà esclusivamente utilizzando il varco di Vicolo Luretta, dove il dissuasore mobile rimarrà eccezionalmente abbassato.