Caselli (AN): interrogazione su mobilità nel comprensorio

Luca Caselli, Capogruppo di Alleanza Nazionale, propone una interrogazione al Sindaco di Sassuolo sulla mobilità nel comprensiorio, alla luce del progetto della Cispadana nella Bassa Modenese e del raddoppio della Pedemontana a Vignola.



PREMESSO


– Che con sempre crescente frequenza si parla, sulla cronaca locale, di realizzare un’arteria autostradale nella Bassa Modenese ( cosiddetta Cispdana);

– Che numerosi esponenti politici di centro – sinistra si sono detti favorevoli al progetto e lo stanno fattivamente sostenendo;

– Che, nel contempo, l’Amministrazione Provinciale ha previsto il raddoppio della Pedemontana nella zona di Vignola;

– Che, a parere dello scrivente, il comprensorio di Sassuolo esce di fatto penalizzato da tali scelte, visto che da più di trent’anni attende un collegamento autostradale ( bretella Sassuolo – Campogalliano) con la A22, che da lustri è stato promesso il raddoppio della Pedemontana e che non c’è ancora notizia nemmeno del progetto relativo al quarto stralcio della Modena – Sassuolo;

– Che la responsabilità di tale situazione è evidentemente da attribuire ai nostri amministratori, i quali non hanno mostrato, a parere del sottoscritto, un sufficiente peso politico per far valere a livello provinciale e regionale le ragioni e le esigenze di mobilità e produttività del nostro comprensorio;

– Che, oltre tutto, il Sindaco di Sassuolo siede ancora nell’Assemblea di Autobrennero S.p.A. come rappresentante della Provincia di Modena;



CHIEDE



Come il Sindaco giudichi la situazione descritta e quali iniziative intenda porre in essere affinché Sassuolo venga finalmente collegata alla viabilità autostradale nazionale.