Bologna: sospensione vendita generi alimentari piazza Verdi

Oggi è sospesa l’attività di vendita di generi alimentari, dalle 21 alle ore 6, nei negozi della cosiddetta area “Piazza Verdi e dintorni” e nelle vie Rizzoli (numeri civici pari fino a via Oberdan), via Oberdan, Marsala fino a via Oberdan, vicoli Tubertini e S.Giobbe, via S. Simone, vicolo Mandria, piazza S. Martino, piazzetta M.Biagi, via Valdonica, vicolo Luretta, e vie del Carro, Canonica, dell’Inferno e dei Giudei, ricomprese nel perimetro dell’area commerciale Altabella.


L’attività di vendita è vietata, sempre dalle 21 alle 6 del giorno dopo, anche nell’area commerciale “Pratello e dintorni” che comprende le vie del Pratello, Calari, S. Croce, S. Valentino, S. Rocco, Pietralata e Paradiso. I titolari degli esercizi commerciali e i gestori dei laboratori
artigianali interessati, possono presentare richiesta al Settore Sportello per le imprese per stipulare un accordo per prorogare l’orario di chiusura dell’attività fino alle ore 23, impegnandosi a non vendere per asporto
bevande alcoliche di qualunque gradazione ed in qualsiasi contenitore, di
vetro e non, nonché altre bevande contenute in lattine e bottiglie di
vetro.



I provvedimenti sono stati decisi dall’amministrazione comunale, per
limitare l’eccessivo consumo di alcol e contrastare la situazione di
degrado delle citate zone.
Le ordinanze (una relativa alla zona Piazza Verdi e Altabella, l’altra
relativa alla zona Pratello) resteranno in vigore fino al 30 settembre
2006.



Le violazioni alle disposizioni contenute nelle Ordinanze (vedi allegati)
sono punite con la sanzione da 25,00 euro a 500,00 euro, ai sensi dell’art.
7 bis del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.