Sassuolo: Consiglio Comunale del 12 giugno

Si e’ aperto con una serie di interrogazioni il Consiglio Comunale sassolese di mercoledì sera, 12 giugno. Di seguito la sintesi.

L’interrogazione presentata dal Capogruppo Gianfrancesco Menani della Lega Nord che ha chiesto al Sindaco lo stato della situazione degli interventi sul quartiere Braida.
In sintesi, il Sindaco ha sottolineato come la situazione, a fronte della prosecuzione dell’azione di prevenzione e controllo da parte delle Forze dell’ordine, con il previsto aumento dell’organico dei Vigili Urbani, veda un sostanziale miglioramento.
Ad oggi – ha detto Pattuzzi- molte delle persone che creavano problemi sono tate individuate e allontanate.
Ed è attivo un tessuto di interventi sociali, associativi e aggregativi , con la collaborazione e il sostegno di diversi soggetti istituzionali e associativi, per riqualificare ulteriormente tutta la zona.
Menani si è dichiarato soddisfatto della risposta ricevuta dal Sindaco.

L’interrogazione di Giampaolo Marchesini ha chiesto chiarimenti sulle ipotesi di risparmio acqua (ad esempio con progetti di captazione delle acque piovane) e lo stato della traversa di Castellarano.
L’assessore all’Ambiente Giuseppe Megale ha ricordato come, sulla base di un documento dell’Onu del 1968 che ha indicato come prioritarie tutte le politiche sul risparmio dell’acqua (bene non inesauribile), anche gli enti locali si muovano su tali direttrici.
Più specificamente Megale ha sottolineato come, tra l’altro, saranno potenziati in futuro tutti i progetti di educazione-sensibilizzazione al tema del risparmio dell’acqua (anche con la collaborazione del volontariato e dell’associazionismo), nonché come sia già a buon punto il progetto di risistemazione dell’utilizzo della traversa – a cura del Consorzio di Bonifica Parmigiana Moglia – che consentirà un miglior utilizzo delle acque in fase di siccità estiva e il riciclo dei limi che si formano nell’invaso.
Marchesini si è dichiarato soddisfatto della risposta ricevuta.

L’interrogazione di Giampaolo Marchesini relativamente alla possibilità di prevedere nuove strategie e differenti modalità (concertazione, infrastrutture, alleanze tra aziende) nel sistema economico della produzione ceramica.
Il Sindaco Pattuzzi ha ricordato come i temi sollevati dal Consigliere Marchesini fossero molto complessi e che meritassero una serie di risposte da economisti e ministri economici.
Una ricerca dell’Università di Modena e Reggio e. sul Distretto ceramico (sull’innovazione tecnologica, il know-how e la ricerca), finanziata dai Comuni del Distretto ceramico, permetterà di fare il punto sul sistema che proprio quest’anno ha fatto registrare un aumento del fatturato ne dei mq prodotti.
Il Sindaco ha rivendicato il ruolo di “vetrina” e promozione del “marchio sassuolo” che continua a rappresentare un insostituibile valore aggiunto nel sistema delle imprese del mondo ceramico.
Marchesini si è dichiarato parzialmente soddisfatto della risposta ricevuta.

L’interrogazione di Mario Cardone del gruppo misto in merito alla situazione creatasi dopo la comunicazione delle aziende sanitarie modenesi della mnacata presenza di un cardiologo mal controllo dei pazienti portatori di peacee-maker che sono diverse migliaia nella nostra provincia.
Il Sindaco ha risposto all’interrogante rilevando come, dopo aver richiesto chiarimenti ai vertici delle aziende sanitarie, ha verificato come fosse necessaria una maggiore azione di comunicazione rivolta a questa titolare categoria.
Il centro specialistico che in ambito distrettuale si occupa dell’assistenza ai portatori di peace –maker, dove operano specialisti e tecnici in equipe con un medico professionista che controlla il funzionamento del peace-maker è il polo di Baggiovara che ha adottato nuove modalità organizzative per questo tipo di prestazione.
Mario Cardone si è dichiarato soddisfatto della risposta e delle rassicurazioni ricevute, auspicando una adeguata informazione sul tema sollevato.

Il Sindaco ha poi dato comunicazione del primo Bilancio della Società di Gestioni Patrimoniali, costituita com’è noto pochi mesi fa e che si occupa di tutta la gestione dell’area tecnica ed immobiliare del Comune di Sassuolo. Un bilancio pari a 571.000 euro che ha fatto registrare una perdita di 24.000 euro, ripianata come previsto dl Comune stesso. Un Bilancio, ha spiegato il Sindaco, non ancora significativo data la mole di adempimenti amministrativi obbligatori per la nuova società.
Una prima valutazione effettiva sull’operato della Società è quindi rimandato al Bilancio Consuntivo 2006.
Il Piano particolareggiato di un intervento privato, già presentato in Commissione, in via Peschiera che una volta abbattuto un capannone artigianale, consentirà la realizzazione di una palazzina per complessivi 12-14 appartamenti, la realizzazione di parcheggi pubblici, oltre a quelli di pertinenza, verde pubblico e il miglioramento della viabilità della via.
Antonio Caselli che già non aveva partecipato ai precedenti voti sulle precedenti varianti non avendo potuto visionare il materiale, non ha partecipato al voto. Il voto è stato favorevole da parte della Margherita, DS, Sindaco e Rifondazione Com.ta. Mentre si sono astenuti Usai (PDCI), Lega Nord, A.N. e Forza Italia.

Particolarmente lungo e complesso invece il tema in cui è stata trattata la riqualificazione futura di Piazza Martiri Partigiani. Luca Caselli, capogruppo di Alleanza Nazionale, proponendo l’ordine del Giorno che risaliva allo scorso inverno – precedente al Bilancio di previsione – di riqualificazione complessiva della Piazza Martiri Partigiani e della Guglia.
Caselli ha sottolineato lo stato di degrado non solo della Piazza e del suo sistema complessivo di fruibilità sociale e culturale nel suo complesso e l’urgenza di un intervento relativo, ma anche di uno specifico intervento sulla Guglia che, a fronte del primo recupero del lontano 1991, necessita ora di importanti interventi manutentivi.
Molto articolato e lungo il dibattito che ha fatto registrare la presa di posizione di tutti i capigruppo consiliari e di diversi consiglieri comunali che hanno toccato l’argomento, proponendo modalità d’approccio diversificate sulle ipotesi di intervento di ri qualificazione.
Antonio Caselli (APD) ha invece sostenuto al centralità storica e culturale del Duomo di San Giorgio che dovrebbe trovare concreta attuazione in un progetto di riqualificazione complessivo della Piazza.
Il gruppo Ds chiedendo di emendare il testo ricordando il già avvenuto impegno sul tema da parte della Giunta, ha inoltre sottolineato come il tema dei parcheggi della piazza meritasse una trattazione specifica.
Ugo Liberi ha fatto notare come il suo voto sarebbe stato contrario se l’emendamento relativo ai parcheggi – un’emergenza secondo Liberi non più procrastinabile e da affondare – fosse stato inserito nell’ODG.
Sia Gabriele Giovanardi che Mario Cardone del gruppo misto hanno sottolineato l’importanza del progetto di riqualificazione complessivo.
Il primo, sottolineando già come altre volte era stato portato in Consiglio Comunale il tema in oggetto. Il secondo, ricordando proprio l’azione intrapresa dall’allora Giunta e soprattutto dall’assessore alla Cultura Paolo Fantoni che si fece promotore di un intervento – nel 1991 – di recupero della Guglia che vide una larga partecipazione di sponsor privati.
Anche Patrizia Barbolini, temporaneamente sostituita dal Vicepresidente Fabrizio Tincani – ha partecipato alla discussione nella fattispecie, ricordando tutti gli interventi eseguiti nel corso delle passate amministrazioni, la riqualificazione attuale già avviata di fatto con lo spostamento dell’edicola da l portico in via Battisti – liberando in questo modo un’importante porzione di spazio – e la necessità di un adeguato approfondimento su ogni intervento progettuale che potrà venire posto in essere.
Il Sindaco Graziano Pattuzzi, riassumendo i punti della discussione ha poi precisato che non è assolutamente in discussione il finanziamento delle opere di riqualificazione già previste e per le quali la Giunta ha già stanziato un preciso finanziamento nel paino triennale degli investimenti 2006-08 approvato.
Se il 2006 è stato l’anno di Piazza Piccola ha ricordato il Sindaco, il 2007 sarà sicuramente l’anno di riqualificazione della Piazza Grande (ovvero Piazza Martiri Partigiani) che andrà così a completare e riqualificare il ripristino complessivo del sistema delle tre piazze principali cittadine e del Centro Storico più in generale.

Diversa risulta invece la tematica relativa ai parcheggi, per la quale il Sindaco, ricordando che la Giunta, scartando ‘idea di un parcheggio sotterraneo in Piazza Martiri, dove sono con ogni probabilità presenti reperti storici, ha ricordato le ipotesi in discussione per l’individuazione di un ‘eventuale zona sotterrane a parcheggio: Piazza delal Libertà, Piazza Risorgimento (Stadio) Ex Mercato Coperto (via Pia).
Si tratta solo di ipotesi complesse – ha ricordato il primo cittadino – che dovranno tutte essere vagliate da tecnici e progettisti e che prevedono poi un ‘accurata discussione sulle modalità di gestione anche economica di parcheggi nel sottosuolo, anche sulla base degli indirizzi derivanti dal Consiglio Comunale.
Luca Caselli ha infine contestato al Presidente del Consiglio Comunale, Patrizia Barbolini la conduzione della discussione dal punto di vista istituzionale, sostenendo che tale conduzione fosse troppo spostata a favore della Giunta, anziché del Consiglio.
Contestazioni che la stessa Barbolini ha respinto al mittente, ritenendo corretta e doverosa la modalità di partecipazione alla discussione in oggetto da parte del Sindaco.

L’odg è stato quindi votato con gli emendamenti proposti in questo modo:
Emendamento di Antonio Caselli per la Centralità del Duomo di San Giorgio nell’ambito di un progetto di riqualificazione di Piazza Martiri:
Favorevoli: AN, Lega Nord, Gruppo Misto, APD, Scalabrini – Tincani.
Astenuti: Lodesani, FI, Vandelli, Righi, Bonvicini e Sindaco.
Contrari: Marchesini, Gullo, Cavazzuti, Dallari, Sibani, Vecchi, Bizzarri, Lettieri e Barbolini (gruppo Ds).
Emendamento Respinto.

Emendamento del gruppo DS che ha modificato il testo iniziale di Caselli, introducendo la dicitura che sottolinea conferma degli impegni già assunti in Bilancio dalla Giunta per il ripristino della Piazza:
Favorevoli: Sindaco, DS, Apd, Margherita , Gruppo Misto, Lega Mord e AN.
Astenuti: Marchesini (Rif.ne)
Contrari: FI
Emendamento Approvato.

La votazione dell’ODG emendato ha visto:
Favorevoli: Sindaco, DS, Gruppo Misto, Randelli, Righi e Bonvicini (Margherita), Lega Nord e AN.
Astenuti: Marchesini, Liberi e Vincenzi (FI)
Contrari: APD, Scalabrini e Tincani.
Al voto non ha preso parte Nicola Caserta del gruppo Misto, uscito già in precedenza.

Seduta quindi chiusa al termine della suddetta votazione.