Bologna: controlli Ausl al Centro Stomatologico Beretta

Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Bologna ha effettuato un controllo a fine maggio e uno ad inizio giugno al Centro Stomatologico Beretta per verificare la sterilità degli strumenti e la idoneità delle attrezzature. Dall’analisi è emersa la presenza nelle condutture dell’acqua interne a quattro postazioni odontoiatriche di batteri non patogeni e legionella, batterio ubiquitario, presente in alcune reti idriche, che può rappresentare un rischio soprattutto per le persone immunodepresse.

I livelli di contaminazione rilevati sono bassi ma è stata comunque prescritta a scopo cautelativo la sospensione dell’attività e la bonifica dell’attrezzatura, effettuate a cura dell’Azienda Sanitaria.

Si è poi proceduto ad un ulteriore controllo per verificare l’efficacia degli interventi effettuati, le cui analisi sono in corso. Al momento, pertanto, l’attività odontoiatrica nelle 4 postazioni è ancora interrotta.


Si precisa che si è trattato di un intervento di routine: il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL effettua, infatti, ogni anno decine di controlli presso strutture odontoiatriche pubbliche e private al fine di prevenire casi di malattie infettive e tutelare la salute del cittadino.
Le ispezioni verificano la presenza del materiale sterile a perdere (guanti, teli, mascherine), le procedure di sterilizzazione e di manutenzione e sono accompagnate da controlli analitici delle superfici di lavoro, degli strumenti imbustati e dell’acqua delle condutture presenti nelle postazioni odontoiatriche.