Maranellese con il morbo di Gehrig chiede farmaco sperimentale

Gino Barbolini, 65 anni di Maranello, affetto da sclerosi laterale amiotrofica (Sla), conosciuta anche come morbo di Gehrig, chiede che il tribunale di Modena gli conceda la possibilita’ di utilizzare un farmaco, l’Igf1, attualmente in fase sperimentale negli Stati Uniti, che sembra poter rallentare il processo degenerativo della malattia.


In altre citta’ d’Italia il tribunale ha imposto all’Asl l’acquisto e la somministrazione del farmaco, disponendo che il Servizio sanitario nazionale si accolli la copertura dei costi, circa 140 mila euro annui, ma a Modena, in prima istanza, il tribunale ha rigettato la richiesta, e mercoledi’ 26 luglio e’ previsto un nuovo pronunciamento. Per questo motivo oggi Barbolini, affiancato dai familiari, dal medico curante e dal suo legale, oltre che dai responsabili del Codacons, ha rivolto un appello, affinche’ il suo caso possa essere considerato.