Lunedì al via a Modena ‘Voci e suoni della sera’

Comincia con un Tributo a Tito Puente il tradizionale appuntamento estivo Voci e suoni della sera, che animerà le serate nel Giardino Ducale dal 24 luglio al 15 agosto. La rassegna di teatro e musica è promossa dagli assessorati alla Cultura e al Centro storico del Comune e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, è curata da Emilia Romagna Teatro Fondazione e si svolge grazie anche al contributo di Unicredit Banca.

Il cartellone propone otto concerti all’aperto che accompagneranno il pubblico tra le sonorità musicali del Portogallo fino alle province zingare d’Italia, dalle isole greche alle piste dell’Asia centrale e quattro spettacoli che si terranno all’interno della Palazzina Vigarani. Le serate musicali sono ad ingresso libero; per assistere agli spettacoli occorre prenotare telefonando al numero 059 2136014 (ingresso gratuito).

Il primo evento musicale, lunedì 24 luglio alle ore 21.30, vede sulla scena uno showman di grande impatto oltre che un grande percussionista: Ray Mantilla. Insieme a Eddie Martinez al piano, Chuco Martinez al basso e Bill Elder alla batteria, Mantilla si esibirà in una serata dai toni latini ma con sonorità decisamente jazz. L’esuberanza non fa certo difetto a Mantilla: anche quando è seduto dietro le sue congas, per lui il palcoscenico, oltre che spazio dell’esecuzione musicale, è un vero e proprio luogo di teatro, che trasforma un assolo o l’incitamento dei suoi musicisti in un grande momento di spettacolo. D’altra parte la musica e lo spettacolo, il ritmo e l’energia hanno scandito gli oltre quattro decenni della sua carriera al fianco dei nomi più illustri della scena del jazz e del latin. Solo per nominarne alcuni: Tito Puente, cui è appunto dedicata questa serata, Art Blakey, Max Roach, Gato Berbieri, Charles Mingus e via dicendo, in un vero e proprio attraversamento della migliore scena jazz internazionale.