Strage Bologna: un francobollo per non dimenticare

Il 26/o anniversario della strage alla stazione di Bologna, che ricorre il prossimo 2 agosto, sarà ricordato con l’emissione straordinaria di un
francobollo commemorativo, presentato oggi dal ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni.


Il francobollo, del valore di 0,60 euro, sarà emesso il 2 agosto in 3.500.000 esemplari. Realizzato sulle tonalità del viola, arancio, verde e azzurro, rappresenta idealmente lo squarcio provocato dall’esplosione della bomba collocata nella sala d’attesa di seconda classe della stazione ferroviaria di Bologna il 2 agosto 1980, che causò la morte di 85 persone e il ferimento di altre 200; al centro è riportato il numero ’26ø’, a ricordare gli anni trascorsi dalla strage, con la scritta ‘Anniversario strage di Bologna’ affiancata, sui lati, dalle date ‘2 agosto 1980’ e ‘2 agosto 2006’. Il bozzetto del francobollo è stato realizzato da Samuele Salvatori e Federico Dovesi (quest’ultimo scomparso qualche mese fa e
ricordato oggi con un applauso), studenti delle ‘Scuole Aldine’ di Bologna e vincitori di un concorso bandito ad hoc dall’Associazione ‘2 Agosto 1980’.

Alla presentazione del francobollo hanno partecipato anche alcuni familiari delle vittime della strage di Bologna, Paolo Bolognesi, presidente dell’Associazione ‘2 Agosto 1980’, Libero Mancuso, assessore del Comune di Bologna e Monica Donini, presidente Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna.