Attentato dinamitardo Sassuolo, le prese di posizione


Sono varie le prese di posizione sull’attentato avvenuto nella notte all’Agenzia di via Adda a Sassuolo. Il prefetto di Modena Giuseppe Ferorelli ha inviato un messaggio di solidarieta’ a Giovanna Alessio, direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate.


(Andrea Leoni, Forza Italia): “Esprimiamo solidarietà ai dipendenti e ai dirigenti dell’Ufficio delle entrate di Sassuolo, auspicando che i responsabili di questo vile ed assurdo atto siano presto individuati ed assicurati alla giustizia. Siamo fortemente preoccupati dell’escalation criminale che interessa Sassuolo e che ancora una volta è sfociata in gesti criminali e violenti che seminano paura ed allarme sociale. Chiediamo che anche il Governo Prodi risponda con misure concrete alle richiesta di sicurezza avanzata dalla società civile, dando continuità alle risposte concrete, anche in termini di organici delle forze dell’ordine, e all’importante lavoro svolto dal precedente esecutivo della CDL, per affrontare i problemi di sicurezza e di ordine pubblico. Di fronte all’escalation criminale sassolese è chiaro che anche il protocollo per tutelare la legalità a Sassuolo siglato strumentalmente da Regione Emilia Romagna, Provincia di Modena, e Comune di Sassuolo, era solo una mossa elettoral-propagandistica destinata a cadere nel vuoto. Siamo certi che i cittadini sassolesi sapranno reagire con fermezza e unità a questo ennesimo e grave atto. A loro va la nostra solidarietà”


Il consigliere e capogruppo dei Comunisti Italiani di Sassuolo, Angioletto Usai, condanna l’attentato della scorsa notte presso l’Agenzia delle entrate di Sassuolo. Manifesta la sua solidarietà al personale dell’ufficio. “Respingo questo tipo di azione violenta, di qualunque matrice e provenienza sia. Azioni di questo tipo non sono proprie di un paese civile”.

Per Ascom Confcommercio di Sassuolo, inquieta e allarma che in un Paese civile possa portarsi un attacco con esplosivi ad un ufficio dello Stato. L’esplosione della notte scorsa in via Adda non riguarda solo la città di Sassuolo, ma offende l’Italia intera e se l’ora notturna dell’esplosione ha evitato danni alle persone, non riduce il raccapriccio per il concepimento di un’assurda aggressione ad un ufficio pubblico. Certi che le forze dell’ordine sapranno individuare autori e mandanti, si auspica che severi controlli per prevenire tali atti siano resi possibili anche da un aumento di organico delle forze dell’ordine a Sassuolo.

(Sergio Anceschi Cantiere per il bene comune –
Walter Telleri Verdi): “Riteniamo che sia assolutamente grave quanto successo questa notte a Sassuolo e la nostra condanna è assoluta come la nostra solidarietà va tutta ai lavoratori dell’Uffico Entrate e a chi oltre a loro ha rischiato danni o peggio ancora.
Quali che siano le motivazioni di questo insano e criminoso gesto non sta a noi stabilirle ma agli organi investigativi preposti che speriamo individuino presto i responsabili.
Crediamo come da tempo che stimolare la partecipazione dei cittadini alla vita politica del paese sia una risposta importante a chiunque cerchi di manovrare dietro le quinte ed in maniera violenta.

Per questo la nostra civile azione politica andrà avanti con ancor maggior vigore perché la partecipazione democratica è il primo vero antidoto rispetto alla violenza”.


(Lapam Federimpresa): “E’ con grande preoccupazione che apprendiamo dell’ordigno piazzato la scorsa notte davanti alla sede dell’Agenzia delle Entrate di Sassuolo, si tratta di un atto intimidatorio inaccettabile e gravissimo, che spinge tutti a tenere alta la guardia. Siamo vicini in questo momento a chi lavora all’Agenzia delle Entrate e all’istituzione nel suo complesso”.

Così il Presidente di Zona di Lapam Federimpresa, Erio Luigi Munari, che prosegue: “Non è certo nel dna dei sassolesi mettere bombe o intimidire quelli che fanno il proprio dovere. Esprimiamo ferma condanna e siamo certi che l’Agenzia delle Entrate continuerà la sua lotta a chi agisce al di fuori delle regole e fa concorrenza sleale alle imprese regolari, e al tempo stesso siamo certi che le Forze dell’Ordine sapranno catturare al più presto i responsabili di questo inquietante gesto”.



(Consiglio Comunale Sassolese): Sdegno e condanna a seguito del grave attentato all’Agenzia delle Entrate.
“Esprimo a nome mio personale e a nome di tutti i rappresentanti delle forze politiche cittadine del Consiglio Comunale di Sassuolo, la più ferma condanna del vile e gravissimo attentato dinamitardo avvenuto questa notte e di cui è stata oggetto la sede dell’Agenzia territoriale delle Entrate.
Un atto mai accaduto sino ad oggi nel nostro territorio, di eccezionale ed inaudita gravità e che impone una risposta ferma di tutte le Istituzioni, di tutta la comunità…”.
Così Patrizia Barbolini, Presidente del Consiglio Comunale sassolese unisce i propri sentimenti di sdegno ed esecrazione a poche ore di distanza dal diffondersi della notizia dell’attentato dinamitardo con cui è stata danneggiata la sede di via Adda della Agenzia per le Entrate.
Ai sentimenti di condanna fanno seguito quelli di sentita solidarietà rivolti al Direttore e a tutto il personale che opera all’Agenzia delle Entrate cittadina, nonché i più forti auspici affinché le Forze dell’Ordine possano fare piena luce sull’accaduto, assicurando alla giustizia i responsabili di un tale, gravissimo atto”.

(Luca Caselli – Capogruppo AN Sassuolo e Consigliere Provinciale): “Esprimiamo la più ferma condanna dell’attentato dinamitardo posto in essere nei confronti dell’Agenzia delle Entrate di Sassuolo.

Episodi come questi sono di estrema gravità, tanto più perché vanno a colpire apparati dello Stato che operano sul territorio: occorre pertanto tenere alta la guardia e assicurare il più presto i responsabili alla giustizia.

Al Direttore dell’Agenzia delle Entrate e a tutti i dipendenti va la piena solidarietà del sottoscritto e di Alleanza Nazionale di Sassuolo.



(Ferruccio Giovanelli Segretario DS Sassuolo, Ruggero Cavani, Capogruppo Ds in Consiglio Comunale): “I DS di Sassuolo esprimono la propria ferma condanna per il grave episodio avvenuto questa notte a Sassuolo dove un potente ordigno rudimentale ha danneggiato la sede dell’Agenzia per entrate.

I DS chiedono agli investigatori di trovare i colpevoli e di consegnarli alla giustizia ed esprimono ai dipendenti dell’Agenzia la propria solidarietà ed il sostegno per il lavoro contro l’evasione”.


(Fabio Barbieri – Margherita Sassuolo):
“Esprimiamo ferma condanna dell’assurdo attentato all’Ufficio Entrate di Sassuolo, dove si lavora con impegno per garantire il rispetto della legalità e delle leggi.

E’ inaccettabile l’uso della violenza per risolvere qualsiasi tipo ti problema, tantomeno per minacciare chi sta compiendo il proprio dovere.
Pertanto ai dipendenti dell’Ufficio Entrate di Sassuolo va la solidarietà della Margherita Sassolese”.

(Angioletto Usai – capogruppo dei Comunisti Italiani di Sassuolo). Il consigliere e capogruppo dei Comunisti Italiani di Sassuolo, condanna l’attentato della scorsa notte presso l’Agenzia delle entrate di Sassuolo. Manifesta la sua solidarietà al personale dell’ufficio. “Respingo questo tipo di azione violenta, di qualunque matrice e provenienza sia. Azioni di questo tipo non sono proprie di un paese civile”.