A Parco S.Giulia gara di cani lagotto per ricerca tartufo

Domani, alle ore 9.30, al parco di Santa Giulia, a Monchio di Palagano, il “Club italiano del lagotto” organizza una gara alla ricerca del tartufo in bosco. La gara vale per il “Campionato Emilia Romagna” e anche per la classifica di “Campionato italiano”.


Il “lagotto” è l’unico cane di razza italiana selezionato per la ricerca del tartufo. E’ un cane di taglia medio piccola dal pelo riccio, in prevalenza bianco. Ne esistono anche di color marrone o pezzati e assomiglia al barboncino.
La sua provenienza è molto antica. In passato era utilizzato per la sua forte fibra, la resistenza al gelo e alle intemperie per il riporto della selvaggina in palude; era pure utilizzato in mute per il traino fluviale dei barconi addetti al trasporto di merci.
E’ dotato di un buon carattere giocoso, non è mordace ed ha perso l’istinto per la caccia. Per queste caratteristiche è spesso scelto come cane da compagnia.
Dotato di ottimo fiuto è predisposto alla ricerca e al riporto del tartufo; lavora al piccolo trotto sempre in buona coordinazione col conduttore dal quale non si allontana troppo.
Oltre che l’Italia il “lagotto” sta conquistando tutta l’Europa; per questo sono stati trovati tartufi anche in paesi quali la Norvegia, Svezia e Irlanda ove il tartufo era sconosciuto.

Alla gara di domenica saranno presenti i maggiori allevatori italiani di questa razza coi migliori cani. Possono partecipare tutti i proprietari di cani di razza lagotto. L’iscrizione si fa sul luogo.
Alla manifestazione collaborano l’Associazione tartufai modenese e il corpo delle Guardie ecologiche volontarie provinciali.