Corner salute: Leoni (FI) chiede spiegazione su assunzione farmacisti

“I cosiddetti ‘corner della salute’ aperti a tempo di record in tre supermercati gestiti dalla Coop Estense (Le Mura a Ferrara, Borgogioioso a Carpi in provincia di Modena e Santa Caterina a Bari) grazie al decreto del Ministro Bersani, falsamente denominato sulle ‘liberalizzazioni’, avrebbero registrato un preoccupante exploit”.


Lo afferma in una interrogazione il consigliere regionale di fi Andrea Leoni, evidenziando che il Ministro Bersani “con questo provvedimento avrebbe pagato un ticket alla potentissima holding delle Cooperative trasformando i prodotti farmaceutici, vendibili senza prescrizione medica, in puri prodotti commerciali”.

Ribadendo che “la preoccupazione riguarda i gravissimi pericoli per la salute messa a repentaglio dal possibile abuso di questi farmaci considerati a torto innocui”, se percepiti dalla clientela “alla stregua degli altri prodotti venduti in un supermercato”, Leoni chiede quindi alla Giunta regionale se consideri una “forzatura la presenza di corner per la vendita di medicinali, seppure da banco, nei supermercati e se non ritenga che facilitare l’acquisto di questi medicinali possa causare, come ampiamente provato all’estero, abusi e gravissime conseguenze per la salute umana”.

Considerando poi che “non è stato ben chiarito il tipo di contratto che è stato posto in essere per i farmacisti assunti e come questi verranno retribuiti”, domanda se corrisponda al vero che i farmacisti assunti dalla Coop verranno “… inquadrati nel contratto nazionale delle Coop di consumo..”, a quanto ammonterà il loro stipendio iniziale e se sarà minore di quello percepito da un neo assunto in una farmacia tradizionale, per quante ore giornaliere lavoreranno ed in quanti turni, quale durata avrà il primo contratto, se sia prevista la presenza nei corner anche di non farmacisti e con quale ruolo, se si ritenga che i farmacisti dei corner possano perdere o non acquisire ulteriore pratica della loro professionalità, in quali supermercati Coop dell’Emilia-Romagna verranno aperti i corner, quanti farmacisti verranno assunti, in quale modo verranno pubblicizzate le assunzioni e chi valuterà le loro capacità e la loro professionalità.