Sei romeni arrestati per sfruttamento della prostituzione a Bologna

Sono stati arrestati dalla polizia a Bologna sei romeni, presunti componenti di bande specializzate nello sfruttamento della prostituzione. La storia è la stessa sentita più volte: le ragazze, giovanissime, venivano reclutate in Romania e fatte venire in Italia con la promessa di un lavoro.

Poi venivano costrette alla prostituzione e se rifiutavano venivano picchiate e stuprate. Il capo di una delle due bande sgominate, Ionel Constantin, 49 anni, è accusato anche di violenza sessuale.