Bologna: due truffe e due arresti per spaccio

Spacciandosi per dipendente dell’Enel, si faceva mostrare alcune bollette e poi faceva firmare alle ignare vittime un modulo: altro non era che un contratto di attivazione in abbonamento. A cadere nella rete del raggiro due anziane di Zola Predosa.

Nel giro di pochi giorni i carabinieri della locale stazione hanno individuato e denunciato per truffa il responsabile: A. G., napoletano di 25 anni, residente a Bologna.

Due pusher marocchini di 24 e 34 anni, entrambi pregiudicati e clandestini, sono stati sorpresi a spacciare dai carabinieri in Largo Puntoni, nella zona universitaria cittadina. Addosso avevano una ventina di grammi di hascish e 115 euro.