Reggio E.: imprese agricole, più facile smaltire i rifiuti

Prosegue l’impegno della Provincia di Reggio sul fronte della riduzione ma anche del miglior smaltimento possibile dei rifiuti.

Nei giorni scorsi la presidente Sonia Masini ha infatti firmato il decreto di attuazione di un accordo di programma promosso dalla stessa Provincia con le associazioni agricole, il Consorzio fitosanitario e le aziende Enìa e Sabar per favorire il recupero, il riciclaggio e lo smaltimento dei rifiuti agricoli, semplificando gli adempimenti previsti dal Nuovo testo unico ambientale a carico dei produttori agricoli.

“L’adesione all’accordo di programma è vantaggioso, in quanto consente alle imprese agricole di gestire in maniera più semplice e certa i propri rifiuti, conferendoli periodicamente alle isole ecologiche individuate da Enìa e Sabar e indicate nello stesso accordo – sottolinea l’assessore provinciale all’Ambiente, Alfredo Gennari – In questo modo sarà possibile per le imprese agricole evitare una serie di adempimenti obbligatori, quali il registro di carico e scarico, la compilazione del formulario per il trasporto e l’iscrizione all’Albo gestori dei rifiuti nel caso di trasporto di rifiuti non pericolosi. Per poter beneficiare del servizio le imprese agricole singole o associate dovranno sottoscrivere un apposito contratto con il gestore dell’isola ecologica, in cui saranno previsti i costi per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti conferiti. Sono previsti, inoltre, periodici incontri tra i firmatari dell’accordo allo scopo di valutarne l’attuazione o apportare eventuali integrazioni che dovessero rendersi necessarie”.