A Castelfranco Emilia torna la Sagra del Tortellino

Fino al 10 settembre, appuntamento a Castelfranco Emilia con la tradizionale Festa di S.Nicola – Sagra per la valorizzazione del tortellino. Sarà possibile,
nella settimana, gustare tortellini fatti a mano e rivivere, con la rievocazione storica in costume, la leggenda della nascita di questo importante prodotto tipico locale.


Un piccolo quadrato di pasta all’uovo con ripieno di lombo di maiale, prosciutto crudo, mortadella, parmigiano, noce moscata, pepe e sale è da sempre l’emblema della tradizione culinaria castelfranchese.
Eccolo il tortellino ripiegato e attorcigliato con cura, su sé stesso, dalle mani della massaia e mangiato in brodo come vuole la tradizione.
La piccola delizia, ammirata tanto quanto invidiata, ha ispirato e coinvolto non solo attenti degustatori e chef giunti da oltre oceano, ma anche i tredici scultori emiliani chiamati a cimentarsi in un monumento dedicato a questa celebre specialità culinaria.
Il 3 settembre 2005 presso la sala del consiglio comunale un’apposita commissione Giudicatrice ha votato, con voto segreto e a maggioranza, il monumento al tortellino tradizionale di Castelfranco Emilia.

La commissione, presieduta dal sindaco Sergio Graziosi, dopo aver valitato e apprezzato il buon livello generale dei dodici bozzetti pervenuti e la loro aderenza al bando di concorso, anche in considerazione della difficoltà del tema, ha espresso la propria preferenza per l’opera del pavullese Giovanni Ferrari.

Il monumento, finanziato dall’Associazione La San Nicola e dalla Dotta Confraternita del Tortellino Di Bologna, verrà collocato, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale, in Piazza Aldo Moro ed inaugurato il 18 Marzo 2006 nell’ambito della manifestazione “Motori e Sapori”.



Giovanni Ferrari è nato a Pavullo nel Frignano in provincia di Modena dove tuttora risiede ed opera artisticamente.
Dopo gli studi accademici ha ricoperto per trenta anni la cattedra di Arredamento, Modellistica e Scenografia presso l’Istituto d’Arte Adolfo Venturi di Modena.
E’ dal 1965 che opera prevalentemente nella scultura, trovando in essa la sua massima espressione artistica.
Ha realizzato molte mostre personali e partecipato ad esposizioni collettive principalmente nel nord Italia. Le sue opere d’arte arricchivano collezioni privati in Italia ed all’estero.


Questa sera già i primi appuntamenti:

Piazza della Vittoria

Stand Gastronomici

(degustazione del Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia ed altre specialità)

La Capannina

(Menu rustico con rivisitazione di piatti popolari)

La Piadineria
(Piadine, bibite, patatine fritte)



Ore 21.00

Chiesa San Giacomo Apostolo

Concerto

Ore 21.00

Piazza Garibaldi

Piano Bar



Ore 22.30

Piazza Garibaldi

Un’eccellenza alimentare del nostro territorio

Il Prosciutto di Modena
(Produzione, caratteriscriche, assaggi.)



21.00
Piazza Bergamini

I Sonics

Performance voltanti
(patrocinio OMG)


Seguiranno Gli Zeta Orchestra spettacolo.