Bologna: presentato a Venezia Future Film Festival, in programma

Un programma più ricco che mai, con più incontri, più retrospettive e più eventi speciali dedicati al cinema d’animazione, agli effetti speciali e all’universo digitale. E’ la nona edizione del Future Film Festival, l’evento bolognese che promuove in Italia la cultura delle nuove tecnologie a servizio dell’arte, in programma a Bologna dal 17 al 21 gennaio 2007.

Il Festival, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, è stato presentato ieri a Venezia, nell’ambito della Mostra Internazionale d’Arte cinematografica. Il programma, in preparazione in questi mesi, è realizzato grazie anche al supporto della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Bologna e del Comune di Bologna.

“Si tratta – ha detto l’assessore regionale alla Cultura Alberto Ronchi – di una manifestazione di primo piano nel panorama nazionale e internazionale, che sposa appieno le politiche regionali dedicate alla cinematografia, che sostengono in particolar modo il cinema di animazione e il documentario”. Crediamo sia importante – ha sottolineato Ronchi – aldilà dei finanziamenti sempre piu’ scarsi, dare delle priorità, coerenti con le realtà che operano sul nostro territorio”. Secondo l’assessore il documentario e il cinema di animazione sono sottovalutati all’interno dei provvedimenti legislativi e ai finanziamenti nazionali, mentre “è necessario fare passi avanti, guardando a ciò che avviene negli altri Paesi europei. Auspichiamo quindi che si apra una nuova stagione che vada a colmare queste lacune”.

Nel programma, illustrato da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, troviamo in particolare l’omaggio a Quino, uno dei capisaldi del fumetto e dell’animazione mondiale, creatore di Mafalda e di vari cortometraggi poco conosciuti dal pubblico italiano. Un altro omaggio è dedicato alla Casa di produzione internazionale Partizan, attiva nel campo della pubblicità e dei video musicali, che ha Michel Gondry tra i maggiori rappresentanti.
“Un appuntamento storico – ha affermato Cosulich – è l’omaggio all’animazione iraniana, che prevede la proiezione di una selezione di cortometraggi, lungometraggi e serie televisive dal passato fino ai giorni nostri. Un’oppurtunità di comunicazione e dialogo tra culture diverse”. In evidenza anche gli omaggi all’animazione cinese e a Paul Driessen, artista olandese di nascita, attivo nel settore di pubblicità televisiva.

Tra gli Incontri in programma al Futur Film Festival, i direttori della manifestazione hanno segnalato la sezione dedicata alle case di produzione attive in Emilia-Romagna che si occupano principalmente di animazione e di effetti digitali. Le società, che fanno parte dell’iniziativa “Regione Animata”, promossa dalla Emilia-Romagna Film Commission, presenteranno i propri lavori ed i progetti al pubblico del festival e ad un comitato davvero speciale, composto da produttori e distributori internazionali che daranno consigli e giudicheranno le produzioni nostrane. Un vero e proprio momento di crescita e confronto che vuole aprire la strada a nuove frontiere e possibilità creative e produttive.

Dopo il successo degli ultimi due anni, Future Film Festival propone un nuovo incontro con una scuola d’animazione per dare la possibilità ai giovani creativi di allargare le prospettive relative alla propria formazione artistica nel campo dell’animazione, attraverso incontri con i docenti e proiezioni delle opere prodotte dagli studenti. Reciprocamente i docenti avranno la possibilità di far conoscere la struttura in cui operano, favorendo uno scambio culturale tra i diversi paesi. Nel 2007 la scuola ospite del Future Film Festival sarà il Dipartimento di Animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia di Chieri.
Alla presentazione era presente anche l’assessore alla Cultura della Provincia di Bologna Simona Lembi, che ha sottolineato l’importanza del sostegno congiunto delle istituzioni locali e della Regione in un settore molto innovativo. “Anche quest’anno – ha ricordato la Lembi – all’interno del festival vi sarà una sezione dedicata alla formazione del futuro pubblico, con in cui si insegna ai bambini e ai giovani come leggere le immagini”.

Tra gli Eventi speciali, sono previsti incontri con le maggiori case di produzione del mondo: Industrial Light Magic, Sony Pictures Imageworks, Nvidia, Digital Domain, Pixar Animation Studios e con molte altre che saranno a Bologna per fare il punto sulla evoluzione della tecnologia digitale per il cinema e i videogiochi.

Infine le Anteprime: come ogni anno il Future Film Festival proporrà al suo pubblico una selezione dei più interessanti film lungometraggi prodotti negli ultimi anni realizzati con tecniche d’animazione e/o con effetti speciali. Sempre attento alle novità e alle ultime uscite di qualità provenienti da tutto il mondo, il festival sarà lieto di proiettare in anteprima alcuni dei film migliori dei grandi maestri asiatici, americani ed europei.

Il programma completo della manifestazione su: FutureFilmFestival.