Mirandola: proseguono controlli su laboratori cinesi

Proseguono i controlli della Polizia Municipale di Mirandola ai laboratori gestititi da cittadini cinesi. La scorsa settimana, un controllo serale era mirato ad accertare che i titolari di quattro laboratori avessero ripristinato la situazione originaria negli edifici, così come prescritto in precedenti verifiche.

Gli agenti hanno constatato che in effetti gli abusi erano stati ‘anati’ ma allo stesso tempo hanno rilevato un nuovo abuso edilizio amministrativo (un magazzino trasformato in cucina) e tre violazioni amministrative per mancata comunicazione di ospitalità. Nel corso del controllo sono state inoltre identificate 14 persone.

Ricordiamo che dall’inizio del 2006 gli agenti della Pm di Mirandola hanno controllato 25 laboratori, scoprendo quattro clandestini e accertando l’identità di 128 extracomunitari. Nel corso delle verifiche sono stati inoltre riscontrati sei abusi edilizi e 21 violazioni amministrative per omessa denuncia di ospitalità all’autorità di Ps. Quattro individui sono stati infine denunciati per favoreggiamento e/o sfruttamento dell’immigrazione.

Più n generale, nel corso di un paio d’anni è stata completata la mappatura dei 122 laboratori presenti a Mirandola. Ventidue sono stati costretti a chiudere, prevalentemente a seguito delle gravi violazioni penali, amministrative o fiscali accertate a seguito dei controlli svolti in collaborazione con la Guardia di Finanza. I vigili, nella loro azione di controllo del territorio hanno infine verificato più di mille permessi di soggiorno, mentre gli accertamenti anagrafici su cittadini stranieri sono stati 667.