Bologna: prostituta fa arrestare sfruttatore con aiuto del fidanzato

Con l’aiuto del fidanzato bolognese ha denunciato il suo sfruttatore alla polizia che dopo numerosi appostamenti lo ha arrestato. La vittima è una prostituta russa 27enne costretta a prostituirsi a Milano, finita in carcere a Piacenza perchè senza permesso di soggiorno.

Nello stesso carcere della giovane c’era Lavdrim Ismaili, 29 anni, albanese, il suo sfruttatore.
Quando la ragazza è stata scarcerata, il 31 luglio, ad attenderla c’era lo straniero, che era uscito prima di lei per decorrenza dei termini di custodia cautelare e che l’ha riportata di nuovo sulla strada, questa volta a Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. La giovane veniva rinchiusa in un appartamento subaffittato all’albanese, dove subiva continue violenze, anche sessuali.

Approfittando di un’assenza del suo sfruttatore, la giovane l’1 settembre è riuscita a fuggire e a rifugiarsi a casa del fidanzato, poi tutti e due sono andati dalla polizia.