Cervo ucciso a fucilate dai bracconieri a Polinago

Un cervo è stato ucciso con una fucilata nelle colline di Polinago sull’Appennino modenese.
L’ animale, un esemplare dal peso di circa 180 chili, è stato rinvenuto da un cittadino, che ha immediatamente avvertito la Polizia provinciale. Il foro di proiettile nel corpo non ha lasciato dubbi sulle cause della morte.

Il cervo è una specie protetta presente sul territorio provinciale con un numero stimato di alcune centinaia di esemplari. Inoltre, come confermano gli agenti della Polizia provinciale, l’uccisione è avvenuta nella notte tra sabato 9 e domenica 10 settembre, in un periodo in cui la caccia è chiusa. Si tratta, quindi, di un grave episodio di bracconaggio.

Sono in corso le indagini degli agenti della Polizia provinciale per risalire ai responsabili del fatto e nei prossimi giorni sarà inoltrata una denuncia alla magistratura.